Guardia Costiera. In vigore nuove norme per i pedoni che transitano al Porto

14 giugno 2014

Stante la necessità di avviare la cosiddetta quinta fase dei lavori di riqualificazione e valorizzazione delle aree circostanti la Fortezza Bramantesca nel porto di Civitavecchia, è stata emanata dalla Capitaneria di porto l’Ordinanza n. 97/2014 che disciplina la pedonalizzazione del Varco Fortezza al fine di permettere la realizzazione degli interventi di cui sopra. Come noto, infatti, sono in corso d’opera i lavori di progressiva trasformazione dell’area portuale da uso commerciale ad area adibita alla nautica da diporto, valorizzando le preesistenze storico monumentali e migliorando le condizioni di efficienza e funzionalità, dando massima fruibilità all’area da parte dei cittadini e dei turisti. In considerazione dello stato d’avanzamento dei lavori, le modifiche rispetto alla situazione attuale consistono sostanzialmente nella chiusura temporanea, dalle ore 06.00 del 17 giugno p.v., per un periodo di tre settimane circa , al traffico veicolare, del tratto di viabilità compreso tra il Varco Fortezza e parte della nuova rotonda Calata Laurenti, ove peraltro sarà vigente il divieto di sosta con rimozione forzata ed il divieto di accesso. Il Varco Fortezza in tale periodo, sarà limitato al transito dei soli pedoni, mentre il traffico veicolare sarà dirottato agli altri due ingressi, Varco Vespucci e Varco Nord. Tale situazione sarà adeguatamente segnalata attraverso la predisposizione di idonee barriere di delimitazione/interdizione, nonché di cartellonistica stradale ed informativa a cura dell’Autorità Portuale, sia dal lato esterno del porto (viale Garibaldi), che da quello interno. Resta invariata, invece, la viabilità interna da e per l’antemurale Cristoforo Colombo, consentendo in tal modo il raggiungimento delle navi da crociera, ormeggiate alle banchine del Roma Cruise Terminal, da parte degli automezzi adibiti al trasporto dei crocieristi, che continueranno a transitare lungo il percorso  nei pressi della Calata Laurenti.

 

Commenti

commenti