natale guardia costiera

Gli auguri della Guardia Costiera per il Natale ed il nuovo anno

20 dicembre 2016

In occasione delle festività Natalizie, la Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Civitavecchia, ha rinnovato anche quest’anno la recente tradizione di allestire nei propri locali un ambiente “in tema” con il periodo, realizzando, oltre alla presenza di un grande albero di Natale (alto circa 7 metri) e di un caratteristico presepe, anche un sistema audio che, dal cortile interno della Capitaneria, diffonde brani musicali tipicamente Natalizi, creando una atmosfera “speciale” in grado di accompagnare in questi giorni particolari sia l’utenza che frequenta gli uffici dell’Autorità Marittima, sia il personale che – come d’abitudine – assicura i propri servizi alla collettività 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno.
Alla cerimonia di accensione delle luci natalizie e benedizione a cura di Don Cono, parroco della Cattedrale, hanno partecipato anche il Sindaco di Civitavecchia Ing. Cozzolino, il segretario generale f.f. dell’Autorità di Sistema Portuale, Dr. Matteuzzi, le rappresentanze del cluster marittimo portuale e numerose associazioni tradizionalmente vicine alla Guardia Costiera.
Tra gli addobbi apposti sull’albero di Natale, per il quarto anno consecutivo, sono stati posizionati sei cuori rossi in memoria dei sei colleghi appartenenti al Corpo delle Capitanerie di porto che hanno perso la vita nel tragico incidente della torre piloti del porto di Genova, crollata il 7 maggio 2013 dopo esser stata colpita da una nave in manovra.
L’anno che si va a chiudere è poi stato un anno denso di significati sia per la Capitaneria che per la città di Civitavecchia, che ha visto qui concludere le celebrazioni per i primi 150 anni di vita del Corpo con una solenne celebrazione eucaristica officiata il 13 luglio dall’Ordinario Militare all’interno del Forte Michelangelo.
Gli auguri di quest’anno giungono anche dal personale della M/V CP305 della Guardia Costiera di Civitavecchia che, in questo periodo, è impegnato nelle acque di Lampedusa. L’unità infatti, rimarrà nel Canale di Sicilia fino al mese di gennaio, e la “foto dell’anno” ritrae un salvataggio di pochi giorni fa che ben testimonia l’emozionante impegno che la vede affrontare, giorno dopo giorno e con assoluto orgoglio, la continua opera di soccorso a beneficio dei migranti.
L’allestimento sarà visitabile sino al termine delle festività e la cittadinanza potrà accedervi negli orari di apertura degli uffici (9-12 dal lunedì al venerdì, 15-16.30 il martedì e giovedì).

 

Commenti

commenti