germano ferri pd

Germani Ferri. Rettifica all’articolo del 12 novembre sul Messaggero locale

12 novembre 2017

“In riferimento all’articolo apparso sulla pagina locale del Messaggero sono necessarie alcune precisazioni.

1: Ho modulato la segreteria con una forte rappresentanza giovanile ed una ricercata pluralità che, sono convinto, potrà portare un contributo importante all’elaborazione politica del Partito, lavorando in sinergia con il Consiglio Direttivo ed il Gruppo consiliare;

2: La composizione della Segreteria ha tenuto innanzitutto conto, anche se non è stato l’unico elemento di valutazione, delle aree politiche che hanno dato il loro sostanziale contributo alla mia elezione a Segretario del Circolo. In ogni caso però ho comunque fortemente ricercato la possibilità di un coinvolgimento anche della minoranza del Partito, sia con la proposta di riconferma nell’incarico di Segretario Amministrativo dell’amico Dario Bertolo (il che lo rendeva invitato permanente della Segreteria), il quale però ha rifiutato per “questioni politiche di minoranza”, che con la richiesta al Consigliere Mecozzi di una sua rappresentanza in Segreteria, richiesta negata però perché a suo avviso la rappresentanza era già presente con la Segretaria dei Giovani Democratici, presente di diritto. Possibilità quindi che sono svanite, certamente non per responsabilità del segretario. In ogni caso se realmente esiste questa volontà di ricercare l’unità da parte di tutti la verifericheremo nei fatti e soprattutto anche rispetto al lavoro che abbiamo davanti, in primis con l’organizzazione della conferenza programmatica. Spero con tutto il cuore sia così, abbandonando questo modo di fare politica basato sulla strumentalizzazione o sulla ricerca della polemica a tutti i costi. Condividendo le parole di Veltroni, credo la sinistra abbia il dovere in questa fase della storia italiana, di trovare la capacità, l’umiltà responsabile, per ricomporre le proprie diversità, abbandonando le rivalità e le aspirazioni egemoniche. Una sinistra che rinneghi la ricerca di distinguo che lasciano il tempo che trovano, ed invece percorra insieme a tutte le sue fondamentali componenti la strada della “buona politica” per il bene della cittadinanza.

3: Non ho assolutamente dichiarato che il giovane amico Fabrizio Sciarocchi fa parte dell’area Barbaranelli in quanto, lo stesso, svolge la sua attività politica avendo come riferimento l’area politica del Sen. Astorre”.

Lo ha comunicato Germano Ferri, Segretario PD Civitavecchia

 

Commenti

commenti