hcs

Furto nella notte ad Hcs

22 marzo 2013

Ignoti si sono introdotti nella notte nella sede di HCS compiendo gravi atti di vandalismo. Sono state forzate le porte d’ingresso e tutti gli uffici messi a soqquadro e saccheggiati. Particolarmente presi di mira i computer della holding alcuni dei quali sono stati sottratti monitor. Computer e i contanti tenuti in cassa. Al momento i carabinieri stanno effettuando le indagini per verificare l’eventuale mancanza di documenti, visto che al di là del danno economico gli uffici erano preposti a contenere tutti i dati sensibili e la storia lavorativa dei dipendenti delle SOT. In relazione ai fatti accaduti ed in attesa di chiarimenti sulla natura del gesto da parte dell’Autorità inquirente sono sospesi tutti gli incontri e tutte le trattative a tutti i livelli con decorrenza immediata. “In questo clima violento fatto di gravi e ripetute intimidazioni – afferma il Sindaco – non è possibile proseguire nessun confronto, visto anche il tono fin qui mantenuto ed il livello di tensione che ho registrato anche negli incontri avuti. Vorrà dire che attenderemo serenamente le decisioni del Tribunale sull’esito finale di HCS e delle partecipate. Ora, sia dalle forze Politiche che dal  Sindacato tutto, non posso che attendermi un gesto di civiltà,  ovvero una  ferma, ma netta ed inequivocabile, presa di posizione unitaria contro la strategia di intimidazione messa in atto dai
violenti che il sindacato stesso ha il dovere morale e civile quanto meno di isolare”.

Commenti

commenti