Ferri (PD): “Emergenza idrica, serve competenza e trasparenza”

6 luglio 2018

Leggendo le parole del Sindaco Cozzolino, il quale afferma di essere riuscito nel tempo ad evitare una potenziale situazione catastrofica per la cittadinanza relativa alla mancanza di acqua, rimango alquanto basito. Da qualche anno a questa parte infatti, l’emergenza idrica è decisamente peggiorata arrivando addirittura ad avere alcune zone della città senza acqua anche in inverno ed oggi addirittura la situazione è più grave che mai con zone a secco, mai state interessate prima dal disservizio. Evidentemente il frettoloso passaggio ad Acea, forse anche per sanare un bilancio che ad oggi sembra essere l’unica preoccupazione per un’amministrazione che non ha mai avuto minimamente a cuore i problemi delle persone, non ha decisamente portato i miglioramenti sperati. Sicuramente un errore grave è stato quello di affidare completamente fin da subito la gestione del servizio ad Acea, senza un affiancamento iniziale con i tecnici comunali che conoscono ormai le criticità del nostro sistema idrico, limitandosi come da lui detto solo a qualche suggerimento. Come per ogni questione cruciale per la nostra città il Sindaco arriva in ritardo ed anche in questo caso, a fronte di un problema ormai presentato e che magari con competenza poteva essere evitato, convoca un incontro con i tecnici Acea e comunali per capire le ragioni del disservizio. Infine, essendo nota la crescita esponenziale delle navi da crociera che da qualche anno a questa parte arrivano soprattutto in estate nella nostra città ed essendo evidente che l’emergenza idrica raggiunge il suo picco durante la stagione estiva, periodo di massima affluenza dei croceristi, come cittadino vorrei sapere quanta acqua della città è effettivamente destinata al porto durante questo periodo.

Germano Ferri

,

Segretario PD Civitavecchia

Commenti

commenti