Evasione fiscale. Nuovi sviluppi sulla maxi operazione

30 marzo 2013

L’ imprenditore Giuseppe Vucetich, suo padre Adalberto ed Aldo Bramucci. Sono questi i tre civitavecchiesi arrestati nell’ambito dell’operazione antievasione messa a segno ieri dagli uomini della GdF di Civitavecchia. Per loro si sono aperte le porte del carcere.  Agli arresti domiciliari sono invece state destinate altre due persone:  Rocco Bongarzone, della provincia di Catanzaro e Riccardo Giri, originario di Rimini. L’accusa cui dovranno rispondere è quella di associazione a delinquere finalizzata alla frode fiscale transnazionale mediante l’utilizzo e l’emissione di fatture per operazioni inesistenti. Altra diciotto persone risultano indagate per lo stesso reato (a parte l’associazione a delinquere)  tra le quali tre cittadini civitavecchiesi. Non risulterebbe invece coinvolto il politico locale menzionato nei giorni scorsi. Il nucleo tributario delle fiamme gialle, coordinato dal sostituto procuratore Paolo Calabria ha inoltre sequestrato beni mobili ed immobili per un valore di circa 700 mila euro. Le indagini proseguono tuttora e la stessa Guardia di Finanza cominica che non possono essere esclusi nuovi sviluppi.

 

Commenti

commenti