Enel e Federlazio, al via il tavolo operativo per l’imprenditoria

5 marzo 2014

E’ partito il tavolo operativo per lo sviluppo delle piccole e medie imprese nel territorio di Civitavecchia. L’accordo è stato raggiunto dopo un incontro svoltosi nella sede Enel di Civitavecchia al quale hanno partecipato il Direttore Generale di Federlazio Luciano Mocci, Angelo D’Ambrosi (membro Consiglio Generale Federlazio), il Responsabile Relazioni esterne di Enel per l’Italia Centrale Franco Gizzi, il Responsabile della Unità di business di Torrevaldaliga Nord Giuseppe Molina. Enel e Federlazio hanno definito un nuovo ulteriore strumento per creare opportunità lavorative e segnalare eventuali criticità nel dialogo con le Imprese. Il tavolo istituito tra Enel e Federlazio ha tra i primi punti la questione delle manutenzioni nella Centrale di TVN, il piano di committenza, le remunerazioni ed altro. In particolare il piano di committenza riguarderà i gruppi merceologici elettrici, meccanici, civili, servizi e tutto ciò che interessa l’imprenditoria locale. Altro punto importante che il tavolo affronterà è la questione della riqualificazione del personale attraverso le commissioni con Enel. “Siamo molto soddisfatti per l’accordo raggiunto – ha dichiarato il Direttore Generale di Federlazio, Luciano Mocci -. Questo permetterà di affrontare in maniera ancor più rapida e costruttiva tutte quelle questioni che riguardano da vicino l’imprenditoria del territorio e che coinvolgono di riflesso centinaia di lavoratori. L’accordo raggiunto è una conferma della ripresa del dialogo con Enel, a testimonianza di un rapporto sempre più stretto con le imprese del territorio”.

Commenti

commenti