CRAL Comunale, ottimi i risultati dei primi sei mesi

30 luglio 2014

Quasi 350 soci, oltre 21mila pagine lette sul sito internet, circa 50 convenzioni, una gita all’attivo ed altre 3 in cantiere entro la fine dell’anno in Italia e all’estero, le quali hanno già raccolto circa 200 prenotazioni. Sono solo alcuni dei numeri del nuovo CRAL comunale,conquistati in appena sei mesi. Numeri che superano di gran lunga le più rosee aspettative fatte dal Consiglio Direttivo insediatosi a marzo e che di fatto solo allora ha avviato le attività ed aperto le iscrizioni.
“La cifra più interessante – ha commentato il Presidente Marco Setaccioli – è senza dubbio il numero di tesserati, raggiunto in soli 4 mesi e che è in continua crescita anche tra i ragazzi, a dimostrazione del fatto che il CRAL viene ormai percepito come un’associazione aperta a tutti e non come un circolo riservato a soli impiegati comunali. In effetti – prosegue – tutti possono aderire e una buona metà dei nostri soci infatti non ha legami con l’Ente, ma è composta da semplici cittadini che vogliono usufruire degli sconti ai quali la tessera da diritto su beni e servizi di uso comune come assicurazioni, palestra, piscina, scarpe, dentista, catering, cinema e persino analisi mediche, e partecipare alle nostre attività. Tra queste ultime ci sono soprattutto i viaggi, che stiamo proponendo a costi molto bassi e che si stanno rivelando il nostro principale traino. Un weekend a Caserta e Pompei, una cena con delitto durante il fine settimana di Halloween in un castello medievale che ora è un hotel a 5 stelle con una delle compagnie più quotate d’Italia e infine quattro giorni in Germania con i mercatini di Monaco di Baviera e il fiabesco Castello di Füssen per il ponte dell’8 dicembre. Abbiamo cercato di accontentare i gusti del maggior numero possibile di persone e i numeri delle prenotazioni ci stanno dando ragione. A pagare comunque in questo senso non è solo la nostra politica di prezzi contenuti, ma anche la massima trasparenza che stiamo assicurando ai soci. Sul nostro sito www.cralcivitavecchia.it abbiamo persino creato una sezione apposita denominata “Operazione Trasparenza” nella quale abbiamo già iniziato a rendicontare le nostre attività. Il CRAL, dopotutto, è un bene comune e quindi tutti i soci hanno il diritto di sapere come vengono utilizzate le risorse comuni. Nelle prossime settimane cercheremo un confronto con la nuova Amministrazione, che per ovvi motivi è il nostro primo naturale interlocutore, inoltre abbiamo in programma altre importanti iniziative in ambito culturale e della solidarietà. Tra settembre ed ottobre comunque pianificheremo già le principali attività del prossimo anno. Di certo c’è – conclude il Presidente – che nei prossimi mesi cercheremo di raccordarci con le altre realtà associative della nostra città, tra le quali ci sono esempi di assoluta eccellenza, perché, pur provenendo da storie diverse ed avendo scopi e forme differenti, insieme siamo tutti un po’ più forti e possiamo puntare ad obiettivi più ambiziosi.”

Commenti

commenti