Conclusa la visita della delegazione del Life Monti della Tolfa in Estremadura

6 marzo 2013

Si è conclusa questa settimana la visita di una delegazione del progetto Life Monti della Tolfa alle iniziative di turismo naturalistico della regione Estremadura, in Spagna, esempio a livello europeo in questo settore. L’iniziativa ha permesso lo scambio di esperienze con progetti simili, la conoscenza di buone pratiche e la promozione del territorio alla Fiera Internazionale del Turismo Ornitologico.

Alla visita hanno partecipato dodici tra amministratori e tecnici di Manziana, Tolfa e Allumiere, nell’ambito delle azioni previste dal progetto Life Monti della Tolfa, che è stato presentato al presidente del Governo di Extremadura e a funzionari spagnoli presso il Parco Nazionale di Monfrague, anche in vista di iniziative congiunte.

La delegazione ha visitato varie realtà, tra le quali i percorsi per l’osservazione degli uccelli presso il parco Nazionale di Monfrague, fiore all’occhiello dell’offerta turistica di questa regione, dove è possibile osservare facilmente specie di rapaci rari, il Parco geologico di Villuercas con l’antica miniera di Logrosan,  il centro visite ornitologico di Dehesa de Moheda Alta, dove ogni anno accorrono fotografi da tutta Europa per la migrazione delle Gru, e gli osservatori ornitologici circostanti la centrale elettrica di Arrocampo. In questo modo è stato possibile toccare con mano modalità di turismo sostenibile basate sulla presenza di specie di uccelli selvatici protetti dall’Europa e di grande richiamo, potenzialmente applicabili sul territorio dei Monti della Tolfa. Quest’area infatti presenta, a livello italiano ed europeo, una ricchezza notevole di specie di uccelli ma è frequentata, per ora, solo da pochi ornitologi.

L’evento centrale del viaggio è stato l’incontro con funzionari della Regione Estremadura, rappresentanti di Gruppi di Azione Locale, Province Comuni e associazioni, durante il quale ci si è confrontati su buone pratiche di sviluppo del turismo ornitologico e naturalistico, elaborate nell’ambito di progetti Life+ e con l’appoggio di finanziamenti pubblici e privati. Il punto di forza delle iniziative di successo esposte dai referenti spagnoli è stata la grande collaborazione e interazione che esiste tra i vari livelli istituzionali (regione, gruppi di comuni, province e operatori del settore turistico) e l’entusiasmo e la passione riposta nelle iniziative messe in campo.

Tra le iniziative illustrate spicca “Birding in Extremadura” un’associazione composta da 62 operatori turistici, guide, agriturismi specializzati nel turismo ornitologico, selezionati dalla Regione sulla base di criteri di qualità e competenza, che attraggono ogni anno circa 20mila ornitologi provenienti da vari paesi del centro e nord Europa garantendo un indotto economico rilevante.

Hanno suscitato interesse anche le attività dell’ente regionale Redex che assiste i Gruppi di Azione Locali, identificando le migliori tematiche sui quali concentrare l’offerta turistica, e che svolge formazione agli operatori su come utilizzare la risorsa ornitologica a scopo turistico.

Non sono mancati momenti di confronto con la situazione dell’area naturale dei Monti della Tolfa, che, con il progetto Life in corso (www.lifemontidellatolfa.it), sta facilitando azioni per il miglioramento sostenibile del territorio e una riflessione generale sulle opportunità future.

Tra i partecipanti, i consiglieri Pierri e Bruno di Manziana, Vernace di Allumiere, il Sindaco di Tolfa Luigi Landi, il presidente dell’Agraria di Manziana Alessio Telloni, quello di Allumiere Antonio Pasquini, oltre al coordinatore del progetto Stefano Picchi.

Commenti

commenti