Civitavecchia-Grenoble, pronto un gemellaggio nel segno di Stendhal

20 marzo 2013

Si è aperta con l’inaugurazione della mostra la settimana stendhaliana organizzata dall’Associazione Angelo Mori e l’istituto di istruzione superiore Viale Adige. Si tratta di una serie di eventi, conferenze, tour cittadini che culmineranno nelle giornate di giovedì e venerdì con l’arrivo degli ospiti francesi di Grenoble. La città d’oltralpe è infatti sede di un importante Museo e Centro Studi  dedicato al grande scrittore che fu console a Civitavecchia. “Vogliamo creare un legame forte con Grenoble” ha affermato la Dirigente scolastica professoressa Stefania Tinti “pensiamo ad un gemellaggio tra scuole o ad una forma di collaborazione culturale e questa iniziativa ce ne dà un’occasione concreta”. La scuola ha quindi organizzato un tour cittadino, guidato dagli studenti dell’indirizzo Turistico attraverso il quale gli ospiti francesi potranno conoscere più da vicino la cultura e le bellezze del nostro territorio. 

La mostra, aperta al pubblico, espone foto e documenti  che illustrano la permanenza di Stendhal a Civitavecchia, nonché le riproduzioni degli acquarelli di Lisette Blanc, la pittrice francese che ha rielaborato alcune vedute della città ottocentesca con grande arte.

La novità però consiste nell’esposizione di un libro di ricette raccolte ed elaborate da Stendhal stesso, durante la sua permanenza a Civitavecchia che sono una interessante sintesi tra la cucina tradizionale della nostra città con il gusto francese.  Basandosi su queste ricette gli studenti dell’Alberghiero guidati con maestria dallo chef executive Gianni Bono, della federazione italiana Cuochi, ha elaborato un menù che verrà servito in una elegante cena alla Villa dei principi di Civitavecchia venerdì sera.

Commenti

commenti