Cittadino nigeriano ferito al collo in un bar

6 febbraio 2014

Nel serata di martedì 4 febbraio u.s., un 37enne nigeriano veniva ferito al collo da un individuo conosciuto di vista, mentre sorseggiava una birra presso un bar di questa Via Tarquinia.

Sul posto interveniva prontamente una volante del Commissariato che acquisiva i primi elementi conoscitivi della vicenda, appurando che, poco prima, un uomo non meglio identificato, entrato in un bar di questa zona periferica, notata la presenza di un cittadino nigeriano che stava bevendo una birra al bancone, gli si avvicinava e, dopo aver proferito al suo indirizzo alcune frasi, con mossa fulminea gli procurava una ferita al collo tramite un coltellino estratto dai pantaloni, dandosi poi a precipitosa fuga e venendo vanamente inseguito da alcuni avventori dell’esercizio i quali, però, anche a causa dell’oscurità, non riuscivano a raggiungerlo, perdendolo di vista, mentre il malcapitato veniva soccorso da personale del “118” e condotto al Pronto Soccorso dove era sottoposto alle cure mediche.

Venivano immediatamente attivate le indagini da parte degli agenti della Squadra di P.G. che, verbalizzate le dichiarazioni dei testi presenti all’episodio, riuscivano ad identificare nel 60enne civitavecchiese M.L. l’autore dell’aggressione, rintracciandolo nel volgere di alcune ore e, al termine dei rituali, sulla scorta della formale denuncia nel frattempo prodotta dalla vittima dopo la dimissione dall’ospedale, veniva indagato in stato di libertà per rispondere di “Lesioni Volontarie”.

In ordine alle motivazioni che hanno generato tale deprecabile gesto, l’indagato non ha voluto dare spiegazioni.    

Commenti

commenti