Cerveteri. Un nuovo servizio a disposizione di turisti e residenti

27 luglio 2014
Da Luglio è in funzione un nuovo servizio bus-navetta che dal Lungomare di Campo di Mare porta gratuitamente turisti, villeggianti e residenti direttamente alla Necropoli etrusca della Banditaccia, passando per il centro storico.
Il servizio è stato organizzato dalla società Ostilia in collaborazione con Rossi Bus e con il patrocinio del Comune di Cerveteri, e resterà attivo fino alla fine di Agosto.
“È un servizio estremamente utile – ha detto il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci – che già in queste prime settimane di sperimentazione sta dando riscontri molto positivi. Si tratta di un servizio completamente nuovo per il nostro territorio con certi influssi positivi sia per il turismo balneare che per quello culturale”.
“Ogni settimana – ha spiegato l’Assessore Andrea Mundula, a cui è affidata anche la delega ai Trasporti – nei giorni di martedì, giovedì, venerdì e sabato, il bus-navetta effettuerà 4 corse giornaliere con percorso circolare. Il percorso tocca il lungomare con fermate in prossimità degli stabilimenti e raggiunge l’area archeologica in circa 30 minuti. I viaggi di ritorno toccheranno i medesimi punti con partenze in orari utili a permettere la visita della Necropoli”.
I bus provenienti dal mare, con capolinea di fronte allo stabilimento Quadrifoglio, patiranno alle ore 10.00; 12.00; 14.30 e 16.30. Conseguentemente, dalla Necropoli, partiranno navette alle ore 10.30; 12.30; 15.00 e 17.00.
“Vorrei sottolineare – ha aggiunto l’Assessore Mundula – che non soltanto gli utenti del servizio non dovranno pagare nulla, ma anche che non ci sarà alcun costo in più per la collettività. Sul fonte del Trasporto Pubblico Locale, invece, come già annunciato e come dimostrato dagli atti approvati dai rispettivi Consigli comunali, stiamo procedendo d’intesa con il Comune di Ladispoli per realizzare un nuovo servizio integrato tra i territori dei due Comuni. Un’idea sicuramente vincente perché permetterà a tutti i cittadini di muoversi con maggiore libertà all’interno territorio, in particolar modo in un momento come quello attuale in cui i tagli ai servizi di trasporto pubblico operati dagli Enti sovracomunali sono all’ordine del giorno”.

Commenti

commenti