Cerveteri. Il rilancio del settore turistico parte dalla Necropoli della Banditaccia

19 marzo 2013
Il rilancio del settore turistico a Cerveteri parte dalla Necropoli della Banditaccia”. Il Sindaco di Cerveteri, Alessio Pascucci, ha annunciato l’approvazione, nella riunione di Giunta di mercoledì 13 marzo, del progetto esecutivo per l’intervento di valorizzazione delle aree archeologiche della Necropoli etrusca.
 
“È tutto pronto per l’avvio dell’intervento in tutta l’area della Necropoli – ha spiegato il Sindaco Pascucci – procederemo ora con la gara d’appalto per l’affidamento dei lavori. Voglio sottolineare che grazie ad una nostra proposta gli incarichi professionali di progettazione e direzione dei lavori sono stati conferiti a personale interno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, invece che a professionisti esterni. Questa iniziativa ha reso possibile un risparmio di risorse che abbiamo ridestinato ad ulteriori interventi sulla Necropoli. Gli interventi sono finanziati con un contributo della Regione Lazio di 1.350.000 euro nell’ambito del Programma POR FESR 2007-2013 oltre a 150.000 euro di fondi comunali”.
 
“Gli obiettivi principali dell’intervento sono l’accessibilità, il potenziamento dell’offerta e la sicurezza dell’area archeologica – ha spiegato Andrea Mundula, Assessore all’Organizzazione e Tutela del Territorio – È previsto un programma di consolidamenti e restauri che aumenteranno il numero delle tombe visitabili. Saranno rese accessibili con scale, corrimani e un’adeguata illuminazione realizzata ex-novo con sistemi a basso impatto visivo. Interverremo anche sull’illuminazione stradale, predisponendo nuovi punti luce tra il Campo della Fiera e Piazzale Moretti. In particolare sarà completamente rifatta la via d’accesso, risolvendo il problema delle radici degli alberi ed intervenendo anche sull’area della biglietteria. In questa area, ricordiamo, abbiamo ottenuto un ulteriore investimento per la realizzazione del nuovo Visitor Center (centro di accoglienza turistica). Sarà realizzata una nuova pavimentazione in terra stabilizzata per un migliore inserimento dei percorsi stradali nell’ambiente naturale e l’apertura di nuovi settori della Necropoli, importantissimi sia dal punto di vista storico-archeologico che dal punto di vista paesaggistico. In particolare, apriremo il Sentiero delle Tombe del Comune e il Sentiero dei Grandi Tumuli, oggi praticamente inaccessibili. Le barriere architettoniche saranno abbattute con la creazione di rampe accessibili anche ai diversamente abili”.
 
“Ulteriori interventi di manutenzione sugli arredi arborei e la vegetazione naturale – ha specificato l’Assessore allo Sviluppo Sostenibile Lorenzo Croci – completeranno l’opera di restyling del nostro sito Unesco, rilanciando quella che dovrà diventare, nei prossimi anni, una meta obbligatoria per chiunque voglia fare turismo culturale e paesaggistico nel centro Italia. Stiamo già lavorando per questo. In queste settimane stiamo allacciando nuovi rapporti con gli operatori turistici ed abbiamo predisposto del materiale promozionale mirato al target dei Croceristi”.

Commenti

commenti