comunenuovosito

Centro Destra, (ri)spunta Grasso

11 febbraio 2014

Gianni Moscherini. E poi Dimitri Vitali. Ma anche Fabiana Attig, Piero Pallassini e Giancarlo Frascarelli. Intorno a questi nomi si è deciso, domenica sera, di rompere gli indugi e di lanciare una candidatura a livello ufficiale. Quale? Quella di Massimiliano Grasso, che ha accettato di buon grado l’investitura e che mercoledì sarà presentato come tale in un happening in un noto albergo del lungomare. Candidatura nata in seno ai partiti? Non proprio. Perché i partiti del centro-destra, a Civitavecchia, dopo le novità sulla scena politica nazionale sembrano tutt’altro che strutturati. E l’unico che lo sta facendo, Forza Italia, ha fatto pervenire ieri nelle redazioni dei giornali locali un significativo invito, senza riferimenti espliciti, ad attendere le decisioni azzurre in materia di elezioni di maggio. È insomma, in tutta evidenza, una iniziativa dei singoli tra cui due (Moscherini e Frascarelli) che stavano più o meno alla luce del sole girando per mari e per monti caldeggiando la propria candidatura. Passi indietro, si potrebbe definirli. Bisognerà vedere che lettura se ne potrà dare in campagna elettorale, qualora questa operazione (che nasce, in soldoni, quasi per fare un dispetto a Forza Italia) potrà essere agevolmente sbandierata dal maggiore antagonista perla corsa a Palazzo del Pincio come la prova provata dell’esistenza di un fronte del porto. A meno che il diretto interessato non proceda alle dimissioni, contestuali alla candidatura di domani, sia da capo dell’area comunicazione dell’Autorità Portuale che da main-director di un noto polo editoriale cittadino. Sempre che basti.

Commenti

commenti