Carlevaro (Avvocatura Indipedente) “giustizia ormai al collasso”

14 gennaio 2014

Carenza cronica di personale, lavoro in aumento a causa dell’arrivo dei carichi pendenti dal Tribunale di Bracciano, numero eccessivo di rinvii e prescrizioni. Sono alcune delle problematiche di cui si è discusso questo pomeriggio nel corso di un’assemblea organizzata dall’associazione Avvocatura Indipendente per la Giustizia. All’incontro, svoltosi presso il Consiglio dell’Ordine, hanno partecipato una decina di legali, anche non iscritti all’associazione.”Abbiamo pensato di organizzare un’assemblea – spiega l’avvocato Antonio Carlevaro, Presidente dell’associazione Avvocatura Indipendente per la Giustizia – per trattare le tematiche non solo della giustizia, ma anche quelle che riguardano noi legali. Le problematiche sono varie: quelle locali, in particolare, riguardano soprattutto le udienze e la carenza cronica di personale. Le udienze sono troppe per ciascun giudice, ogni giorno si parla di almeno 30 processi. Il personale, poi, è in numero nettamente inferiore a quanto effettivamente servirebbe, e ciascun impiegato deve svolgere più mansioni del dovuto. Noi avvocati dobbiamo tutelare il diritto alla difesa, e dopo questa assemblea ne organizzeremo un’altra allargata con tutti gli altri operatori del Palazzo di Giustizia, compresi cancellieri e Pubblici Ministeri. Dobbiamo sottolineare che queste problematiche – conclude Carlevaro – non riguardano solo gli addetti ai lavori, ma tutti i cittadini, che ovviamente usufruiscono della giustizia”.
“La situazione della giustizia – prosegue l’avvocato Fabrizio Serra, Vicepresidente di Avvocatura Indipendente per la Giustizia – è grave su tutto il territorio nazionale, e Civitavecchia non si discosta molto dalla media. Stiamo cercando di trovare dei punti di contatto con gli altri operatori del Palazzo di Giustizia al fine di trovare soluzioni utili per poter lavorare quotidianamente nel Tribunale”.

Commenti

commenti