tolfa calcio

Calcio. Il Tolfa si arrende all’Eretum Monterotondo

11 Set 2016

ERETUM MONTEROTONDO – TOLFA 2 – 0
ERETUM: Frera; Palmerini, Pensabene; Bornivelli, Giustini, Ranieri; De Marco (47’st Tiscione), Barbetti, Moronti, Taverna (24’st Giuffrida), Fratini (11’st Lanzoni). A disp: De Battistis, Falanga, Ferranti, Caprioli. All: MALIZIA
TOLFA: Boriello; Silla (20’st Pasquini), Roccisano, Montironi, Sgamma; Marconi, Martorelli, Mojoli (8’st Renzi); Mecucci, Berardozzi, Compagnucci. A disp: Mancino, Spera, Giorgi, Gentili. All: ERCOLANI
Arbitro: Ciarniello di Romadue
Marcatori: 44’pt Taverna, 17’st Moronti
Note: Angoli 5-1 Eretum, ammoniti: Montironi (T) De Marco, Barbetti (E), spettatori 100 circa. Recupero 1’ e 3’.
Monterotondo – Con una rete per tempo l’Eretum Monterotondo conquista i suoi primi tre punti in campionato a spese di un Tolfa brutto ed inconsistente. I padroni di casa, pur senza strafare, sciorinano una prestazione ordinata e volenterosa facendo prevalere le loro qualità fisiche abbinate ad una manovra che spesso trova sfogo sulle fasce grazie alla giornata positiva di De Marco. Vittoria meritata e legittimata, oltre che dalle reti realizzate anche da altre occasioni sventate, a fatica, dalla difesa biancorossa. Di contro la squadra di Mister Ercolani appare spenta, senza idee e con diversi giocatori lenti e spaesati. Una prestazione che cozza clamorosamente con quella vogliosa e piena di energia di sette giorni prima contro l’Almas. E’ indubbio che bisogna migliorare, e molto, in diverse situazioni oltre che ritrovare quella vena agonistica caratteristica fondamentale del Tolfa.
Si comincia con i padroni di casa che al 2’ ci provano con un destro di Moronti che Boriello blocca senza fatica. All’8’ è Montironi ad impensierire Frera con una punizione dai venticinque metri che sfila poco lontano dall’incrocio.  La partita fatica a decollare per i molti errori di misura e per il caldo a tratti asfissiante. All’11’ buona ripartenza dell’Eretum Monterotondo che arriva al tiro, di poco alto, con De Marco. Al 19’ padroni di casa vicinissimi al vantaggio. Filtrante per Fratini che sfonda sulla destra, cross a centro area che Moronti impatta a botta sicura, Silla, nei pressi della linea, salva la sua porta. I locali provano a spingere ma faticano a concretizzare, il Tolfa, invece, rumina calcio in modo lento ed impreciso senza riuscire ad innescare l’attacco. Ad un minuto dall’intervallo arriva il vantaggio locale. Palla a destra per Fratini che rientra ed apre tutto a sinistra per De Marco il cui cross volante pesca a centro area Taverna per il facile tocco vincente tra il totale disinteresse della difesa del Tolfa.
Si riparte con lo stesso spartito anche nella ripresa, al 10’ colpo di testa di Ranieri bloccato da Boriello, all’11’ Mecucci pesca in piena area Sgamma che batte Frera ma la rete viene annullata per un fuorigioco millimetrico. Ancora due minuti e ci prova Marconi, uno dei migliori, ma il suo tiro cross finisce fuori.  Al 17’ arriva il raddoppio dell’Eretum Monterotondo. Azione verticale con pallone a De Marco che serve in area Moronti la cui girata batte un Boriello in leggero ritardo nella parata. La partita scende di tono e solo De Marco al 31’ con un destro che Boriello devia sul palo e Mecucci, destro dai venti metri fuori di poco, provano a dare qualche emozione.
DAGLI SPOGLIATOI:
Soddisfatto Mister Malizia per i primi punti in campionato: “Oggi è stata una vittoria meritata, abbiamo creato molte occasioni da rete e potevamo chiudere il primo tempo con un vantaggio maggiore. Per fortuna abbiamo sbloccato il risultato prima dell’intervallo e questo ci ha aiutato per affrontare meglio la ripresa. Nel secondo tempo abbiamo amministrato bene il vantaggio, trovando il raddoppio ed impedendo al Tolfa di crearci problemi”. Scuro in volto Mister Ercolani: “Sconfitta giusta, loro hanno giocato meglio ed hanno avuto diverse occasioni. Avevamo preparato la partita provando a giocare tra le linee ma, in campo, non abbiamo trovato gli spazi. Purtroppo paghiamo la non perfetta condizione di diversi giocatori con i quali ho potuto lavorare meno. C’è molto da fare e proveremo da subito a trovare le giuste soluzioni. Dobbiamo rimanere tranquilli e lavorare bene”.

 

Commenti

commenti