Calcio. Mister Staffa: “grande personalità da parte dei miei in campo”

18 settembre 2016

Al ritorno dalla trasferta in terra eretina, mister Staffa può dirsi più che soddisfatto: dopo una settimana i cui è stato criticato pesantemente, e abbondantemente, anche tirando in ballo argomentazioni antiche e fuori luogo, la sua squadra ha vinto e con merito, in casa del Real Monterotondo Scalo.

Mister allora tre punti che pesano..

“Si e parecchio, non è stato facile portare a casa l’intera posta in palio ma devo dire che la squadra, oggi, ha dimostrato davvero carattere e personalità”.

Dopo la sconfitta del Galli di Cerveteri critiche, anche scomposte, sono piovute sul tuo gruppo: te lo aspettavi?

“Capsico che la piazza nutre grandi aspettative nei nostri confronti, ciò ci lusinga poiché tanto affetto che repentinamente sfocia in qualcosa di diverso, testimonia che abbiamo le opportune capacità ognuno nel proprio ruolo. Contestualmente, accettiamo le critiche costruttive mentre quelle distruttive le filtriamo rapidamente, poiché non aiutano nella crescita: cosa che per noi è invece fondamentale poiché siamo un gruppo umile e fondamentalmente voglioso, di migliorare in un clima armonioso”.

Filtraggio che ha riguardato anche le allusioni negative sui movimenti di mercato mister?

“Ma, francamente è il direttore (Sandro Fabietti) che tiene le redini del mercato, per me ciò che fa lui va bene. È talmente elevato il feeling tra di noi, che è sufficiente anche un semplice concetto condiviso insieme, per delineare delle strategie finalizzate ad uno scopo che per noi, da dieci mesi, è diventato una vera e propria missione”.

Sei punti su nove disponibili: SFF Atletico, Ladispoli e Astrea hanno fatto il pieno, che campionato è mister secondo lei?

“Vedendo i risultati credo sia sostanzialmente sorprendente e dunque direi equilibrato, certo siamo solo agli inizi ma già delle indicazioni importanti le ho colte. Noi dobbiamo continuare a lavorare come sappiamo fare, ed ogni Domenica produrre un’analisi della situazione per comprendere in fretta errori e miglioramenti: tutto qui”.

(Fonte e Foto: Gabriele Tossio).

Gabriele Tossio

 

Commenti

commenti