derby cv tolfa

Calcio. Il Tolfa risorge al Fattori

12 febbraio 2018

Clamorosa vittoria del Tolfa nel derby contro il Civitavecchia, terminato 2-1 per i biancorossi allo stadio Fattori. Al Fattori succede tutto nel secondo tempo. La prima frazione di gioco è infatti avara di emozioni con le due squadre nervose e senza idee. Le uniche occasioni degne di nota portano la firma di Marino, al 19˚, da una parte e Mojoli, al 30˚, dall’altra. In entrambe le circostanze i due cross non portano a nulla di concreto. Decisamente diversa la ripresa: al 2˚ Bonaventura dal limite dell’area di rigore fa partire un tiro a giro che Nencione blocca con una bella presa plastica. Al minuto 8 l’episodio che cambia il match: Marino già ammonito colpisce con una gomitata lo stesso Bonaventura con il direttore di gara che estrae il secondo giallo ed espelle il centrocampista nerazzurro. Il Tolfa ci crede e comincia ad impensierire la retroguardia civitavecchiese e così al 16˚ Chierico fa una grande azione, entra in area di rigore e viene steso da Gimmelli. Inevitabile il calcio di rigore con Molfesi che dal dischetto spiazza Nencione per l’1-0 ospite. Il Civitavecchia ha però una buona reazione con Merino sugli scudi che prima impensierisce la retroguardia tolfetana e poi al 22˚ batte un calcio d’angolo insidioso che però Baroncini, grande ex di giornata, legge nel peggiore dei modi e in uscita alta si lascia sfuggire il pallone per il più clamoroso degli autogol. La partita sembra poter cambiare padrone tanto che al 28˚ ancora Merino lascia partire un missile dai 30 metri che Baroncini respinge bene. Quando tutto sembra ormai incanalato sui binari della parità il Civitavecchia si fa però male da solo. Al 48˚ infatti, nell’ultimo minuto di recupero, la squadra di Ugo Fronti spreca un calcio di punizione in zona offensiva con Merino che calcia male e sul ribaltamento di fronte Rossi si trova a tu per tu con Nencione e segna il 2-1. Festa grande sulla panchina del Tolfa, delusione incredibile su quella nerazzurra, con Ugo Fronti furente nei confronti dei suoi ragazzi.

Commenti

commenti