castagnari

Calcio Eccellenza. Civitavecchia ko con il Cerveteri. Terna arbitrale inguardabile

9 marzo 2014

Una sconfitta infarcita di polemiche. Il Civitavecchia viene superato per 2 a 3 al Fattori ma ha lungamente protestato per una direzione di gara che definire approssimativa è dir poco e che si ricollega a quanto accaduto domenica scorsa in quel di Soriano del Cimino. È successo di tutto allo stadio Fattori dove si giocava il derby tra il Civitavecchia e il Città di Cerveteri, valido per l’ottava giornata di ritorno del campionato di Eccellenza. La squadra ospite ha infatti vinto per 3 a 2 al termine di un match ricco di emozioni e soprattutto di polemiche. Protagonista è stato infatti l’arbitro Musumeci di Catania che sul punteggio di 2-1 per il team di Massimo Castagnari, a dieci minuti dal termine della partita, ha concesso un calcio di rigore al Cerveteri nonostante il guardalinee avesse segnalato con largo anticipo la posizione di offside di Bentivoglio, poi steso da Paracucchi che ha anche ricevuto il cartellino rosso. Sul dischetto Di Chiara ha segnato il 2 a 2 e lo stesso Bentivoglio in pieno recupero ha poi regalato la vittoria agli etruschi. Inevitabili le tante polemiche con la dirigenza nerazzurra che ha protestato a fine match contro arbitro e guardalinee che hanno deciso il match a favore degli ospiti. Davvero un peccato per un Civitavecchia che dopo un primo tempo non ottimale, finito 1 a 1 per i gol di Chierico all’ottavo minuto e Callini al quarantesimo, ha giocato una ripresa da applausi. A segnare il momentaneo 2-1 per i nerazzurri è stato Pascucci al minuto 74 con Elisei che ha rischiato anche di portare i suoi sul 3 a 1. Poi come detto l’arbitro Musumeci è diventato protagonista del match negando al Civitavecchia una vittoria che sarebbe stata meritata e preziosa. Che ci sia un disegno del Palazzo contro il club di via Attilio Bandiera? Due indizi fanno una prova e che la classe arbitrale, regionale in primis, non sia stata certo favorevole al Civitavecchia nel corso del campionato è cosa arcinota. Il Civitavecchia merita rispetto come i suoi tifosi e contro il Cerveteri la sensazione è che la misura sia stata ampiamente superata.

Commenti

commenti