cpc 2005

Calcio. Una CPC mai doma recupera il CreCas all’ultimo respiro

19 febbraio 2017

Match al cardiopalma  con il CreCas che era avanti di due reti al 22′ del secondo tempo, poi prima un’autorete di De Angelis su cross di Ruggiero (40′) e  Poggi due minuti dopo riacciuffano il CreCas .
23a Giornata Eccellenza girone A
CPC2005 2 vs CreCas 2
Marcatori: 42′ Calabresi e 22′ Mortaroli (CreCas); 40st Aut. De Angelis e 42st Poggi (CPC2005)
Arbitro Marco Ferrara di Roma 2 coadiuvato da Danilo Giacomini di Viterbo e Mirko Gizzi di Ciampino
AMMONIZIONI: Ruggiero (CPC2005); Dovidio e Massardi (Crecas)
ESPULSIONI: Panella (Crecas)

CPC2005 Superchi Vincenzi Poggi Bevilacqua Parla (Loiseaux 22st) Boriello Giovani (Franceschi 34st) Blasi Elisei Ruggiero Giambi (Oliviero 25st) DISP Chessa Di Marco Cherchi De felici ALLENATORE M. Castagnari
CreCas De Angelis Cupelli Dovidio Hrustic Calabresi Passiatore Mortaroli Rulli Lupi ( Pascu 13st) Panella Massardi ( Petroccia 18st) DISP Lucarelli Plmieri  Soulake veneruso Gallaccio ALLENATORE Corsi

La CPC2005  col Crecas spreca veramente  troppo quest’oggi, complice anche un De Angelis in stato di grazia, va sotto due volte per mano di Calabresi e Mortaroli e quando tutto sembra affossare nella più sfortunata delle partite, ci pensano prima Ruggiero con un tiro velenoso e poi Poggi di giustezza a riacciuffare il pari meritatissimo. Match che scrive un capitolo importante di questa annata, coi giocatori portuali sfiniti all’uscita del campo ma che lanciano un segnale forte alle altre pretendenti alla salvezza, dove la parola fine è ancora lontana dall’essere scritta. Grazie al pareggio di stamani abbandonata la penultima posizione in classifica e riacciuffata la Sabina, sconfitta dalla Valle del Tevere, con la zona play-out ora a portata di mano.

Undici iniziale obbligato per mister Castagnari tra under e defezioni varie, confermato Superchi tra i pali e con la linea difensiva che vede Parla Boriello e sui lati Vincenzi e Poggi, centrocampo di spessore con capitan Bevilacqua affiancare Blasi e Giovani a far da spola tra difesa e centrocampo. Davanti Ruggiero a far da sponda a Elisei falso nueve, con Giambi di supporto a costruire azioni offensive,  più che a interdire a centrocampo.
Fasi di studio all’inizio con la CPC2005 che rompe gli indugi già al 4′, ma la conclusione di Parla finisce alta dai pali difesi da De Angelis. Il CreCas controlla e non si rende mai pericolosa nei primi dieci minuti, se non per un cross di Panella che sfila fino a terminare sul fondo. Al 15′ ci prova Bevilacqua su punizione ma De Angelis devia sul fondo, con Superchi dall’altra parte a dire di no in due tempi sugli sviluppi di una punizione calciata in area da Panella e su conclusione di Lupi. Tra il 22′ e il 27 due grosse occasioni per le squadre, prima Elisei non raccoglie un invitante cross di Ruggiero e poi Massardi calcia alto di un soffio sulla porta difesa da Superchi. Al 40′ la svolta della prima frazione con Gigi Ruggiero che viene lanciato in contropiede, a tu per tu con De Angelis opta per il pallonetto che l’estremo difensore devia con la punta delle dita, Bevilacqua lesto a raccogliere seppur defilato tenta la via della rete, ma la sfera si spegne alta di un soffio. Il CreCas riparte in avanti e un minuto dopo sugli sviluppi di un corner la palla arriva a Calabresi, di spalle alla porta rimette al centro dell’area  con la sfera che si indirizza invece verso lo specchio difeso da Superchi beffandolo imparabilmente sotto l’incrocio; CreCas in vantaggio. Si va a riposo cosi con un parziale che non rende giustizia.
Ripresa con la CPC2005 all’arrembaggio ma che rischia allo stesso tempo qualcosa di troppo, arrivando quasi sempre a respingere le folate offensive ma solo in ultima battuta. Al 1′ Ruggiero arriva sul fondo e mette al centro, ma Giovani contrastato da Calabresi non arriva all’impatto. Al 9′ la più limpida delle occasioni capita a Ruggiero, quest’oggi incontenibile, cross di Giambi ma l’ex Inter colpisce in pieno il palo a De Angelis battuto. Dieci minuti dopo ancora Ruggiero illude la platea,  ma la sua conclusione si spegne di un palmo fuori. Il Crecas come nel primo tempo capitalizza il massimo con il minimo sforzo e al 22′ raddoppia sul capovolgimento di fronte, Panella va al tiro e Superchi devia la sfera però sui piedi di Mortaroli, che è lesto a raddoppiare a porta vuota.
Quando tutto sembra portare verso una sconfitta immeritata Ruggiero e company suonano la carica per i portuali.  Loiseaux subentrato a un Parla leggermente claudicante   al 29′ scalda le mani a De Angelis, dando dal suo ingresso più profondità alla squadra. De Angelis che capitola e nulla può al 40′ quando su  un cross velenoso di Ruggiero, e con la sfera che colpisce il palo prima di schizzargli addosso, nel respingerla la indirizza invece alle sue spalle. La CPC2005 ci crede e due minuti dopo sugli sviluppi di un corner Poggi di giustezza insacca per il definitivo due a due.
Nei minuti finali e in pieno recupero l’occasione per il tre a due e ancora con Ruggiero, dribbling a far impazzire la retroguardia palombarese e tiro, ma la sfera da lui calciata in un pallonetto al veleno, complice un De Angelis  super e da otto in pagella quest’oggi,  si spegne ancora sul fondo sancendo la fine della gara.

Un due a due col cuore oltre l’ostacolo e con i ragazzi della CPC2005 usciti stremati dal terreno di gioco alla fine della gara. Domenica da affrontare ci sarà la corazzata Sff Atletico poi quattro gare, tra cui il derby, che diranno quanto è veramente grande la voglia di rimanerci  in questa categoria.

(Fonte e Foto: Maurizio Spreghini)

 

Commenti

commenti