giovanissimi cpc

Calcio. Cpc: si sbloccano i Giovanissimi, gli Allievi passano al Fattori

12 novembre 2017

Passa meritatamente la compagine guidata da Mauro Fanciulli in quel di Roma, che rifila un secco due a uno all’Empire Sport Academy. Le reti dei portuali portano la firma di Bartoloni e Garbetta, in un primo tempo finito in parità e una ripresa scoppiettante culminata con le due marcature, seppur conclusasi in nove uomini per due espulsioni. Dal canto loro i romani troppo nervosi nel finale pregiudicano una buona gara, con la CPC2005 che finalmente dal canto suo sembra aver trovato quello spirito battagliero che fino ad ora aveva latitato. Ripresa da applausi per i ragazzi di Fanciulli che bussano due volte con Bartoloni e Garbetta, andando in altre occasioni vicino alla rete.
Tre punti che proiettano la CPC2005 a metà classifica seppur ci sia da lavorare ancora, ma con il sorriso, di una vittoria così difficile conquistata con caparbietà, si vivranno sicuramente delle giornate meno agitate questa settimana.

Allievi
Vince di misura la compagine degli Allievi sullo Sporting Tanas che capitalizza nel migliore dei modi la rete segnata in apertura da Alex Gallina. Gara vinta  contro un avversario ostico e ben messo in campo, che spreca però  l’inverosimile in fase avanzata. Dal canto loro i portuali al secondo successo consecutivo sembrano aver trovato il giusto assetto, e quel pizzico di buona sorte che fino a due domeniche fa era mancata. Sugli scudi Di Marco che sul finire del primo tempo para il rigore calciato da Di Leva.
Sulla gara dopo la fiammata iniziale  che porta la CPC2005 in vantaggio tanto Sporting Tanas, che sotto-porta pecca di quel pizzico di bravura e fortuna in più per insaccare le occasioni avute. Sul finire del primo tempo un ottimo Pepi  da agli ospiti la possibilità di agguantare il pari, ma Di marco si supera respingendo il penalty calciato da Di Leva. Ripresa sulla falsa riga della prima con la CPC2005 che ben coperta è pronta a ripartire in contropiede. Sfrutterà poco l’altezza di Visciola per mantenere la sfera nella metà campo avversaria, anche se su calcio di punizione andrà con Stefanini vicina al raddoppio. Gli ospiti premono ma con meno intensità e con Di Leva e Gippone hanno due nitide palle gol, vanificate sia per la bravura di Di Marco che per la troppa imprecisione.

 

Commenti

commenti