civitavecchia 1920 stemma

Calcio. Civitavecchia-Corinti: tutto in fumo

18 maggio 2018

Saltata la trattativa con l’imprenditore viterbese.
Il matrimonio tra il Civitavecchia e Mario Corinti non s’ha da fare. E’ questo il responso avuto nell’incontro di qualche giorno fa tra il patron nerazzurro Ivano Iacomelli e l’imprenditore viterbese che voleva acquisire il club. Non si è riusciti a trovare un accordo per la questione riguardante il mancante titolo di serie D, condizione imprescindibile per Corinti per iniziare l’avventura nella nostra città. Le parti hanno provato a vedere cosa fare per poter acquisire un titolo, ma i prezzi esorbitanti hanno subito fermato qualsiasi speranza. Quindi notizie non buone per i tifosi del Civitavecchia, anche se Iacomelli fa capire che ci sono sul tavolo altre proposte che saranno vagliate nelle prossime settimane. Al momento però le trattative non sono ancora avviate con una certa insistenza, per cui tutto è in stallo. Nel caso anche queste vicende non dovessero prendere la piega giusta, tutto rimarrà in mano a Iacomelli che potrebbe proseguire la sua avventura al timone del club e si potrebbe vivere una stagione, quella prossima, molto simile a quella appena terminata con un campionato di media-bassa classifica in Eccellenza.

Commenti

commenti