staffa

Calcio. Civitavecchia 1920, troppe critiche non costruttive a Mr Staffa

14 settembre 2016

A seguito della prima sconfitta stagionale la ASD CIVITAVECCHIA 1920, mostra perplessità, circa critiche non costruttive, piovute essenzialmente attorno al proprio tecnico GIANLUIGI STAFFA.
È doveroso sottolineare che, da quando STAFFA è alla guida della prima squadra (circa 10 mesi) ha perso soltanto due volte con due goal di scarto: a Poggio Mirteto con La Sabina 3-1 nello scorso campionato e Domenica scorsa 4 a 2 sempre con una squadra sabina, la Valle del Tevere.
Per il resto, il tecnico di origine romane, ha sempre ottenuto risultati positivi e nelle rare volte in cui ha perso o pareggiato la squadra, da lui messa in campo, ha disputato gare ampiamente all’altezza della situazione.
I tifosi e con essi la piazza in toto, da circa 10 mesi appunto, hanno avuto molte più gioie sportive che dolori (rarissimi quest’ultimi ad essere onesti).
Le sconfitte aiutano a crescere, se viste da un angolo idoneo.
Tirare in ballo storie extra calcistiche poi, sepolte da tempo, per “affossare” in maniera subdola e soprattutto mediatica, la figura di un tecnico, già di per se, amareggiato per una dura sconfitta, non è conforme allo spirito di un gruppo che, ha sempre accolto con piacere, pareri, consigli, aspettative ed esigenze di chi ruota indirettamente attorno alla squadra.
A livello di mercato la ASD CIVITAVECCHIA 1920 precisa che, c’è un direttore sportivo, Sandro Fabietti, atto a rispondere di motivazioni inerenti cessioni in prestito ed eventuali arrivi, sempre in prestito: tutto il resto sono chiacchere da bar virtuale, ossia da social network, che non rispecchiano fedelmente la realtà delle cose.
In conclusione è bene rammentare che, nei momenti di difficoltà chi unisce verrà ricordato, chi divide anche.

(Fonte e Foto: Gabriele Tossio).

 

Commenti

commenti