1 2

Calcestruzzo molto molto “magro”

30 luglio 2014
Da Francesco Cristini, riceviamo e pubblichiamo.
“Il calcestruzzo è notoriamente costituito da un impasto di breccia, sabbia, cemento e acqua. Con l’armatura in ferro, secondo le esigenze, forma il calcestruzzo armato o come comunemente detto ” cemento armato “.
Oltre ad un ben calibrato rapporto in quantità e qualità tra breccia, sabbia e acqua, è la quantità e tipologia di cemento che ne caratterizza  la  ” bontà ” in senso generale .
Un calcestruzzo è detto ” magro ” quando l’impasto viene fatto con poco cemento, “grasso” quando il cemento è abbondante. 350 kg, di cemento in un metro cubo di calcestruzzo è un buon punto di riferimento. La foto che allego alla presente è stata scattata al muretto che corre sul lato orientale del frangiflutti che delimita il bacino fronte l’anfiteatro della marina. Ebbene quel muretto, dopo pochi anni dalla sua realizzazione si sta sciogliendo come neve al sole.
Domanda. “Ma quanto cemento sarà stato impiegato in un metro cubo di quel calcestruzzo'”. Una volta acclarato che lo sgretolamento del muretto dipende dalla presenza di poco cemento e considerato che al momento del collaudo, ad opera appena ultimata, la faccenda poteva non essere già evidente, ritengo che la cosa potrebbe essere considerata un cosiddetto  “vizio occulto” e quindi perseguibile anche a distanza di qualche anno. Non si venga a dire che è causa l’acqua di mare. All’antemurale  ci sono massi di calcestruzzo che da più di 50 anni ( c’è sopra la data) sono ancora ben integri e subiscono un attacco chimico e meccanico incommensurabile rispetto a quel muretto”.

Commenti

commenti