Buona la prima per il Team Bike Race Mountain Civitavecchia

17 febbraio 2014

Inizia con il botto la stagione della mountain bike del Team Bike Race Mountain Civitavecchia. La squadra arancio-fluo ha infatti esordito nel fine settimana alle prime due gare della stagione, che hanno portato tanti buoni risultati.v Ad accendere la miccia è stato il presidente della squadra, Vladimiro Tarallo, che nella giornata di sabato ha conquistato la vittoria assoluta a Istia d’Ombrone (Gr) per l’omonimo trofeo. La gara, articolata in un circuito cittadino di 4,2 chilometri che i corridori hanno dovuto ripetere 6 volte per complessivi 25,2 chilometri. La gara è stata molto emozionante e si è risolta allo sprint a due finale, che ha visto il successo di Tarallo.  Domenica la squadra ha invece affrontato la prima tappa del Trittico Laziale: tra i circa 300 partenti l’arancio-fluo domina nella gara femminile, con il trionfo che è andato a Vanessa Casati dopo una galoppata solitaria dal primo all’ultimo chilometro. Ottima anche la prova di Ludovico Cristini, che nella categoria Cadetti è riuscito ad agguantare un’ottima quinta posizione. La gara ha segnato anche l’esordio delle nuove mountain bike Race Mountain, azienda che ha la propria sede a Ladispoli (Rm). Le vittorie di Vladimiro Tarallo e Vanessa Casati sono arrivate sulla R29” Pro Team Carbon, mentre Ludovico Cristini ha corso sulla R27,5”. “Meglio di così non avremmo potuto iniziare – spiega Vladimiro Tarallo, presidente del Team Bike Race Mountain Civitavecchia – in due giorni abbiamo ottenuto due vittorie e un piazzamento nei primi cinque. Inoltre, Vanessa ha rotto una sorta di tabù, visto che in tante occasioni era andata vicina alla vittoria a Trevignano ma non era mai riuscita ad ottenere il risultato pieno prima di oggi. Abbiamo inaugurato al meglio le nostre nuove biciclette Race Mountain, la cui affidabilità ha sicuramente fatto la differenza. A nome di tutta la squadra ringraziamo Roberto De Simone, titolare del marchio, che sostiene con passione la nostra squadra”.

Commenti

commenti