marsilisito

Boxe. Marsili alla conquista dell’Europeo

7 marzo 2013

Punta sul calore della sua città Emiliano Marsili per conquistare il titolo Europeo dei pesi leggeri. Il match si disputerà sabato sera al palasport (la riunione parte alle 21 e verrà trasmessa su Sportitalia2) ed il civitavecchiese avrà di fronte Luca Giacon. Un cliente scomodo, un boxeur di grandi prospettive che il “Tizzo” affronterà facendo leva sul supporto della sua città, ma anche della lunga esperienza accumulata. “Prevedo un match duro, – ha detto stamani in conferenza stampa – che secondo me decollerà dopo la sesta ripresa. Penso che magari per le prime tre – quattro riprese ci sarà un profondo studio da parte di entrambi sulle  potenzialità dell’avversario poi il match assumerà un volto più deciso, marcato. Impossibile prevedere se andrà al limite o meno. Per quanto mi riguarda  mi sono preparato per ogni eventualità. Luca è veloce  ma anche io ho lavorato sugli spostamenti e sulla rapidità di colpi. Il mio sinistro è pronto per colpire .Arrivo in gran forma per questo appuntamento perché mi sono allenato al massimo insieme al mio maestro Massai. Il mio avversario è giovane e molto bravo ma io non ho paura di nessuno e darò tutto me stesso per vincere. Combattere nella propria città è una cosa speciale, spero che ci sia tantissima gente a vedere l’incontro e a sostenermi”. La riunione è stata organizzata dalla Roundzero, che ha investito molto su quello che si preannuncia come il match più importante del pugilato italiano in questa prima parte dell’anno. La sfida continentale è tecnicamente di grande qualità perché Emiliano Marsili e Luca Giacon sul ring uno contro l’altro sono sinonimo di  spettacolo. Marsili è stato negli ultimi anni il peso leggero  che ha raccolto i risultati più significativi. Tre campionati italiani vinti consecutivamente e la conquista del mondiale di sigla Ibo  a Liverpool contro Matthews,  consegnano la patente di eccellenza  a una carriera che  in 26 match non ha conosciuto sconfitte. Peccato che la Fpi non abbia riconosciuto  il titolo di sigla che poi si è perso senza averlo difeso.

Alla conferenza stampa è intervenuto anche il vice-sindaco Enrico Luciani, che lo ha definito un “guerriero vero che quando sale sul ring non lascia mai nulla al caso. Oltre ad essere un grande atleta – ha aggiunto – è un grande uomo e questo va ricordato. La città si dovrà stringere intorno a questo campione e per questo mi auguro che il PalaSport sia stracolmo. Auguri a nome della città e dei compagni della compagnia portuale”. Il delegato all’impiantistica Patrizio Scilipoti ha invece detto che: “Questo incontro continua la grande tradizione di Civitavecchia nel mondo del pugilato. Ma dobbiamo garantire anche che ci sia un futuro per questa bellissima disciplina nella nostra città”. A completare lo stato maggiore “istituzionale” della Cpc, di cui Emiliano è un lavoratore, c’era anche il consigliere regionale Gino De Paolis. “Non vedo l’ora di salire sul ring – le parole di Giacon – per questa sfida così importante, la prima per quanto riguarda la mia carriera. So che avrò di fronte un avversario molto forte come Marsili ma ce la metterò tutta per fare risultato”.

Commenti

commenti