comune

Bilancio: corsa contro il tempo

1 dicembre 2017

Partito il contro alla rovescia: il provvedimento va presentato in aula prima del 31 dicembre.
Sparito l’alibi del “sabotaggio” delle opposizioni, che più semplicemente non si sono bruciate le mani per togliere le castagne dal fuoco ad una maggioranza che ha già raschiato il barile, il consiglio comunale sta tornando alla normalità. Ma lentamente,
come se non ci fossero tonnellate di problemi da risolvere.
Per ora, i bollettini da palazzo del Pincio si limitano a registrare gli sforzi dell’aula, presieduta dal nuovo presidente Menditto,
nella quale si è iniziato a ricomporre il quadro delle commissioni consiliari. Una operazione che si rende necessaria sempre
al Movimento 5 Stelle per tirare avanti, visto che il gran numero di pezzi persi durante questi primi tre anni e mezzo ha completamente fatto saltare gli equilibri tra maggioranza e minoranza interni agli organismi consiliari. Questioni che possono sembrare distanti dalla “Civitavecchia reale” ma che sono, appunto, irrimandabili per tornare a licenziare atti e provvedimenti.
E tra questi, però, ce n’è uno che invece molto potrebbe incidere, anzi che senz’altro inciderà, ma non è dato sapere se in bene
o in male, nella vita quotidiana dei cittadini: è l’approvazione del bilancio, giro di boa di ogni amministrazione, particolarmente
a rischio di decisioni dolorose in temi di vacche magre come sono questi per i conti pubblici di ogni ente. A Civitavecchia, come noto, ci sono vari problemi in ordine agli equilibri e sarebbe quindi ovvio affrontarli per tempo: peccato che manchi – oltre ai soldi… – proprio quello: il tempo.
La data limite è infatti quella del 31 dicembre e quindi in meno di un mese si dovrà provvedere a chiudere i conti e consentire
al consiglio comunale di esaminarli con l’attenzione che richiedono.
Ce la faranno i nostri eroi? Qualora i bookmakers inglesi si interessassero delle vicende del Pincio, ci sarebbe da scommettere
a occhi chiusi sulla richiesta di una proroga… Il risultato? Prossimamente, su questi schermi.

 

Commenti

commenti