stemar90

Basket, è una Ste.Mar 90 che parla inglese

11 settembre 2016

I tre “stranieri” (Moore, Morris e Dembele) hanno iniziato ad allenarsi con il resto del gruppo agli ordini di coach Cecchini.
In attesa che arrivino le prime amichevoli, la Ste.Mar 90 inizia a fare confidenza con i nuovi acquisti. Oltre allo spoletino Luca Quondam e dal “figliuol prodigo” Leonardo Bezzi, la dirigenza rossonera ha portato a casa l’accordo con gli americani Micheal Moore e Jamel Morris, e il danese Tage Lihn Dembele. Nei giorni scorsi i tre stranieri hanno iniziato ad allenarsi con i compagni di squadra, che ovviamente stanno parlando con loro in lingua inglese, in attesa, si spera, che i nuovi arrivati apprendano qualche parola d’italiano. Gli allenamenti vengono interamente svolti da coach Lorenzo Cecchini e dal suo vice Ferdinando De Maria nella lingua britannica. Gli appassionati della palla a spicchi non vedono l’ora che inizi il campionato per ammirare i nuovi arrivati. “Ho sempre sognato di diventare un giocatore professionista – afferma il danese Tage Dembele – sono felice di essere a Civitavecchia. Ho conosciuto coach Cecchini e mi è piaciuto il suo modo di intendere il basket. Lebron James è il mio giocatore preferito. Seguo moltissimo l’Nba, spero di diventare come lui un giorno”. Una felicità quella dichiarata dal pivot scandinavo, confermata anche dagli americani. “Ho visto il programma di coach Lorenzo Cecchini – spiega Michael Moore – ho visto come lavora e mi è piaciuto. Civitavecchia è un bel posto, è stato facile scegliere questa città. Adoro Kevin Durant. Mi piace molto il suo modo di giocare, cerco di copiare i suoi movimenti durante le partite, soprattutto in attacco”. L’arrivo di coach Cecchini, quindi, è stato davvero fondamentale nelle trattative con i giocatori, con il tecnico di Fabriano che ha “colpito” anche Morris. “Ho scelto di venire qui perchè mi ha contattato coach Cecchini – sottolinea Jamel Morris – mi ha illustrato le sue intenzioni, ho visto cos’aveva fatto a Fabriano l’anno scorso ed ho scelto di seguirlo. Mi piaceva tantissimo Kobe Bryant, soprattutto la sua velocità di piede. Sapeva giocare sia fuori che dentro la linea dei tre punti con la stessa concretezza”. Nel frattempo la squadra si sta preparando anche per le prime amichevoli stagionali, che vedranno i rossoneri sfidare l’Alfa Omega ad Ostia nel primo match in cui Lorenzo Cecchini siederà sulla panchina della Ste.Mar 90. Successivamente, il 10 ed 11 settembre, la Ste.Mar 90 sarà impegnata nel memorial Ugo Rotelli, torneo amichevole che si giocherà al PalaMalè di Viterbo, in cui Campogiani e compagni se la vedranno contro Stella Azzurra, Luiss Roma e Lazio.

 

Commenti

commenti