cestisticapolozzi

Basket C maschile. Seconda sconfitta consecutiva per la Ste. Mar 90

3 febbraio 2014

Niente da fare per la Ste.Mar 90 Cestistica che ieri, alla palestra Riccucci, è incappata nella seconda sconfitta casalinga consecutiva. La formazione guidata da Ivan Giusto si è arresa al Formia Basket per 66-55,al termine di una gara condotta dagli ospiti dall’inizio alla fine e resa complicata dal fondo scivoloso della palestra civitavecchiese, messa a dura prova dal maltempo del fine settimana. Partita in equilibrio solo nei primissimi minuti di gioco, con la Ste.Mar 90 che ha da subito cercato di mettere in difficoltà gli avversari con un pressing a tutto campo. Una scelta che non ha pagato, lasciando al Formia ampi spazi in contropiede che hanno determinato il primo allungo degli ospiti. Da lì i civitavecchiesi, frenati anche da una difficile situazione falli, non sono più riusciti a recuperare, andando spesso in difficoltà anche sotto canestro. Patuzzi e compagni non sono apparsi mai in grado di mettere in pensiero gli avversari, che invece hanno presto trovato il modo di avere la meglio sulla difesa a zona schierata da Ivan Giusto grazie ad un’ottima circolazione di palla. Il distacco tra Formia e Ste.Mar 90 non è mai sceso sotto i 10 punti tanto che al termine del match coach Giusto non ha voluto cercare alibi, nonostante le difficili condizioni del campo che nel corso del match avevano indotto più di una volta gli arbitri a pensare alla sospensione. “Anche il Formia ha avuto naturalmente le nostre stesse difficoltà – ha ammesso Giusto al termine della gara – quello che ha fatto la differenza sono stati i nostri numerosi errori in attacco, sia sotto canestro che da fuori. Da lì – ha spiegato il tecnico toscano – sono partiti i numerosi contropiede che hanno determinato il distacco”. La parola d’ordine adesso è “archiviare i due ko interni consecutivi”, anche se quello di ieri rappresenta un brutto colpo per i rossoneri che vedono ulteriormente allontanarsi la zona playoff. “All’inizio della mia avventura sapevo benissimo quali erano le difficoltà – ha concluso coach Giusto – adesso sarà fondamentale cercare di ripartire perché niente è ancora definitivamente compromesso. Possiamo migliorare e vogliamo farlo già da domenica prossima”. Intanto c’è apprensione dalle parti della Riccucci per le condizioni di David Polozzi e Mattia Gianvincenzi, usciti malconci dal confronto di ieri. Il capitano rossonero ha riportato la frattura del setto nasale in seguito ad uno scontro fortuito con un avversario, mentre il secondo ha accusato un dolore al ginocchio destro dopo uno scivolone sul finire di partita che aveva fatto temere al peggio. “Ho avuto paura perché lo stesso dolore lo avevo sentito più di un anno fa – ha spiegato Gianvincenzi – quando avevo riportato la rottura del legamento crociato dell’altro ginocchio. Non dovrebbe essere nulla di grave, ma comunque staremo a vedere”.

Commenti

commenti