atletica

Atletica. Le gare indoor del Campionato Italiano Allievi

18 febbraio 2014

Ad Ancona il week-end è dedicato alla più giovane della categoria Assoluta, quella degli Allievi (1997-1998). La Tirreno Atletica affronta la trasferta marchigiana con i detentori del titolo regionale della 4×100 Berretti-Flaccavento-Patané, privi del compagno Polidori in ripresa da un lungo stop muscolare, però con il valido inserimento di Gabriel Malandra.

La gara è la 4×200, l’evento è il Campionato Italiano Allievi indoor e avendo ottenuto il tempo minimo di partecipazione, i quattro possono calcare i legni del Banca Marche Palas per questa nuova sfida: quattro atleti per un giro di pista ciascuno, primo cambio in corsia e all’inizio della parabolica (con il rischio di squalifica, per invasione della corsia avversaria, sempre presente), rientro alla corda per tutti con inevitabili contatti, i successivi cambi sovrapposti e poi di nuovo via sulla prima delle due curve paraboliche rialzate. La gara trasuda emozione ma i ragazzi, ben catechizzati dei tecnici Di Luzio e Ubaldi, sono in grado di gestire la prova e soprattutto la tensione emotiva: Enrico Berretti ai blocchi di partenza è preciso e vola via veloce; Lorenzo Patané come un equilibrista sicuro, esce via al rischioso primo cambio senza la benché minima sbavatura e completa il giro in crescendo, riducendo la distanza con i capofila lombardi; Andrea Flaccavento, lanciato dal compagno mantiene la posizione e Gabriel Malandra, al primo anno di categoria, dona tutto se stesso ma paga un po’ di inesperienza all’uscita dell’ultima curva nel testa a testa con avversari sicuramente più smaliziati di lui e sul traguardo cede qualche centesimo agli avversari marchigiani. Il crono è 1’37”57- “ottima prova” le parole a caldo del Presidente Claudio Ubaldi “i ragazzi hanno dimostrato di saper capitalizzare al massimo quanto tecnicamente appreso in allenamento, anche se relativamente ad una gara mai disputata prima, con un quartetto inedito sia nei componenti che nella disposizione dei frazionisti ma soprattutto è positivo che lo abbiano fatto nella competizione più importante della stagione invernale, cioè il campionato italiano di categoria, risultato di rilievo che li proietta tra le prime 20 squadre italiane con un crono che ha già la valenza del minimo per la categoria superiore, la Juniores”.

Ancora indoor, a Genova, la categoria Promesse, con Federica Cappalonga sui 200m in 30”23 al primato personale indoor, Federico Ubaldi al 2° posto e Federico Orlando al 5° posto, rispettivamente in 1’56”97 e 2’01”21, tempi con i quali si attestano sulle medie stagionali. Da sottolineare il fatto che Federico Ubaldi, durante la stagione al coperto, abbia fatto registrare tempi compresi nello spazio di mezzo secondo e sempre inferiori al primato personale dell’anno precedente, quindi una stagione indoor da valutare positivamente che lascia ben sperare per il prosieguo della stagione outdoor ormai alle porte.

Commenti

commenti