FedeFede 800 i

Atletica. La Tirreno accarezza il tricolore alle indoor

15 gennaio 2014

Riapertura in grande del Banca Marche Palas di Ancona per il primo Meeting del 2014 di gare al chiuso con una massiccia partecipazione di atleti provenienti da tutta Italia e per i risultati di alto livello che fanno presagire un’annata ottima. Ancora soddisfazioni per il Presidente biancoceleste Claudio Ubaldi, in qualità anche di tecnico di Federico Ubaldi e Federico Orlando. Per i due atleti della categoria Promesse, inseriti nella stessa batteria degli 800m, rispettivamente in 4^ e 5^ corsia, partenza in salita per effetto della curva parabolica, alla prima tangente ritorno concitato alla corda alla ricerca della migliore posizione, con gli inevitabili contrasti e gomitate. Ritmo imposto da uno scatenato Cacciamani che lancia la gara su ritmi importanti con Federico Ubaldi ad inseguire. Passaggi regolari per i primi due dei quattro giri previsti e da lì via in progressione ad aumentare il ritmo per poi cambiare la frequenza di passo all’ultimo giro e chiudere in volata al terzo posto in 1’56”45 nuovo primato personale e accesso diretto ai campionati italiani di categoria per il 5° anno consecutivo mentre per Federico Orlando ottimo 5° posto in rimonta con il nuovo personal best 1’59”73 e barriera dei 2 minuti abbattuta anche per lui. Ma non finisce con il sabato questo week end. Nel pomeriggio di domenica la pluridecorata degli ultimi mondiali master outdoor, Paola Tiselli calca i legni anconetani con un 1500m per andare alla ricerca del record italiano di categoria. Paola parte decisa e determinata, in testa dall’inizio corre praticamente in solitaria, tirando fuori tutta la sua esperienza e conquista un secondo posto dietro alla giovane Sabbatini fermando il cronometro a 4’45”25, obiettivo raggiunto e il nuovo record italiano  di categoria MF40 è scritto sotto il nome Paola Tiselli. Buona prestazione sui 1000m anche per Roberto Di Luzio con il crono di 3’08”59. Ancora indoor domenica ma nell’impianto di Casal del Marmo di Roma, per la gara dei 60m con Andrea Flaccavento che frantuma il precedente record personale di 21 centesimi con 7”57 e per soli 6 centesimi lambisce l’accesso ai 6 migliori tempi che garantiscono la finale e conclude comunque con una 7^posizione.

Commenti

commenti