tarquinia lido

Assolidi Tarquinia. Incontro con l’Amministrazione Comunale

12 Marzo 2018

Sabato 3 Marzo una delegazione di Assolidi è stata ricevuta , presso la Casa comunale, da una qualificata rappresentanza della Amministrazione comunale composta dal Presidente del consiglio comunale Avv. Arrigo Bergonzini, dal Geom. Pietro Serafini, assessore con delega al Turismo, dalla Geom. Laura Sposetti assessore con delega ai Lavori Pubblici ed ai Servizi Tecnologici e dalla consigliera Paola Monti delegata al Verde pubblico; alla riunione ha partecipato anche il capo del Settore Tecnologico Geom Giuseppe Luciani.

L’incontro ha avuto come tema principale il documento contenente le principali questioni critiche che gravano sul Litorale cornetano e che, nella campagna elettorale della scorsa primavera, Assolidi ha sottoposto alla attenzione di tutti i candidati Sindaco; si ricorda che sui sei candidati, cinque, compreso Mencarini, sottoscrissero il documento come presa d’impegno per la soluzione delle problematiche durante la corrente consiliatura.

Le notizie avute dai rappresentanti della Amministrazione, anche se ancora parziali, sono state decisamente positive e fanno ben sperare per una stagione estiva gravata da minori problematiche rispetto alle precedenti. Per semplicità di esposizione riportiamo il contenuto dell’incontro suddiviso nei singoli punti esaminati e discussi durante l’incontro.

Acqua del mare : la delegazione Assolidi ha richiesto un preciso intervento che restituisca le corrette informazioni sullo stato di salute delle acque del nostro mare. Molte voci infondate diffondono notizie infondate sull’”inquinamento” del mare; i dati Arpalazio affermano che tutta la costa tarquiniese è balneabile come attestato da scrupolosi esami di laboratorio; gli unici punti non balneabili sono la foce del fiume Marta e lo specchio di mare prospiciente il poligono militare di Pian de Spilli (questa condizione è prevista per legge per evidenti motivi di sicurezza e non per inquinamento) . La torbidità delle acque deriva dalla granulometria della sabbia con particelle che entrano facilmente in sospensione determinando torbidità. A tale proposito Assolidi ha proposto la introduzione della puntuale pubblicazione, presso i locali pubblici, dei dati analitici aggiornati sulla qualità delle acque marine, granulometria compresa; questo semplice provvedimento porterebbe con se certezze fondate e incontrovertibili restituendo la giusta informazione a turisti ed operatori commerciali.

Infestazione delle zanzare: a partire dall’inizio del mese di aprile verrà avviata la campagna antilarvale essenziale per il contenimento della crescita della popolazione del fastidioso insetto a cui seguiranno otto passaggi per la tradizionale disinfestazione adulticida; le date in cui, quest’ultima, verrà svolta saranno comunicate alla popolazione per mezzo di affissioni di manifesti e sul sito istituzionale del Comune di Tarquinia. Naturalmente anche Assolidi pubblicherà tempestivamente sul proprio sito le date programmate per la disinfestazione adulticida, dandone notizia anche a mezzo dei propri gruppi Whatsapp.

Raccolta della nettezza urbana: la nuova Amministrazione sta lavorando al nuovo piano per la raccolta dei rifiuti, per cui per quest’anno, i cittadini del Lido utilizzeranno ancora i cassonetti stradali e le campane per la raccolta di carta, vetro e plastica. Assolidi ha fatto presente la inadeguata collocazione di alcuni punti di raccolta in alcune zone del Lido; a tal proposito, per ottimizzare il servizio e rendere più agevole il conferimento dei rifiuti la Amministrazione, a breve, aprirà un confronto con gli operatori commerciali e con i residenti al fine di concordare le soluzioni maggiormente condivise.

Raccolta rifiuti ingombranti: in attesa del prossimo appalto per la gestione dei rifiuti e della istituzione di un distaccamento della isola ecologica al Lido di Tarquinia, anche quest’anno a partire dal mese di aprile, tutti i giorni di sabato, limitatamente alle ore antimeridiane, verranno posizionati (probabilmente sul terreno posto all’inizio di viale dei Tritoni) i cassoni dove i cittadini potranno conferire gratuitamente i rifiuti ingombranti e le potature o sfalci di essenze vegetali provenienti dai giardini privati. La delegazione di Assolidi ha raccomandato di comprendere nel servizio anche la possibilità di poter conferire piccole quantità di calcinacci derivanti da micro lavori di muratura effettuati in proprio dai cittadini ad esclusione, ovviamente, dei materiali derivanti da attività artigianali il cui smaltimento deve seguire le previste disposizioni di legge.

Area parcheggio Camper : verrà aperta un area per il parcheggio dei camper su una porzione della superficie di terreno posto lungo viale Andrea Doria di fronte al primo palazzo condominiale; inoltre verrà stipulata una convenzione con i campeggi del territorio tarquiniese per favorire l’accoglienza di questa numerosa categoria di turisti. Su tutto il comprensorio del Lido sarà istituito il divieto di sosta per veicoli di grandi dimensioni; tale provvedimento servirà a scoraggiare gli stazionamenti non regolamentati. E’, inoltre, in corso di valutazione la proposta di un soggetto privato che intende realizzare nel comprensorio del Lido un’area camper attrezzata; in particolare sono allo studio le ipotesi per la ubicazione che dovrà essere compatibile con l’ambiente e con il tessuto urbano esistente.

Aree di terreno non edificate: nel comprensorio del Lido, ai lati delle pubbliche vie, sono presenti numerose aree non edificate, in molti casi lasciate in abbandono dai proprietari, dove l’erba spontanea e gli arbusti crescono rigogliosamente; in quasi tutti i casi, il perimetro di tali superfici è recintato con materiali divenuti fatiscenti e che costituiscono, loro stessi, un rischio per la incolumità pubblica. Tali aree diventano, inevitabilmente, ricettacolo di rifiuti di ogni genere ed habitat perfetto per animali non esattamente graditi alla maggioranza delle persone. Lo scorso anno, Assolidi richiese ai candidati Sindaco un preciso impegno per il superamento di questa diffusa problematica che costituisce rischio per l’igiene dell’abitato e sicuro danno d’immagine per il nostro territorio che , ricordiamo, è a vocazione turistica. L’assessore Sposetti , a tale riguardo, ha dato notizia che sta per essere emanato il nuovo Regolamento d’igiene comunale, innovativo rispetto alle esigenze attuali e molto più efficace nel contrastare comportamenti poco virtuosi messi in atto dai cittadini. Il nuovo regolamento permetterà all’amministrazione di agire efficacemente con ordinanze rivolte ai cittadini contravventori per il ripristino dei luoghi in termini di igiene e sicurezza e di sostituirsi ai medesimi in caso d’inadempienza; in questo ultimo, deprecabile caso, il Comune eseguirà i lavori di cui all’odinanza salvo poi recuperare le cifre spese a danno dei contravventori.

Pista ciclabile: è previsto il completamento della pista ciclabile in direzione Borgo delle Saline e lungo tratti dei viali del Lido; per motivi burocratici, inerenti l’appalto dei lavori, è probabile che la cantierizzazione avverrà nel mese di Settembre

Segnaletica stradale (orizzontale e verticale): prima dell’estate verranno ripristinate le segnaletiche deteriorate o mancanti. In alcune strade del Lido dove il traffico veicolare è intenso e può risultare pericoloso, in attesa del completamento della pista ciclo-pedonale, verranno adottati provvedimenti a tutela della incolumità dei pedoni e dei ciclisti; in particolare lungo via della Salara, all’altezza del perimetro della ex colonia provinciale, verrà introdotto il divieto di sosta per le auto così da lasciare la banchina stradale per il transito dei pedoni in entrata o in uscita dalla spiaggia limitrofa al Molo Clementino; in questo tratto stradale la presenza delle auto in sosta obbliga i pedoni a camminare all’interno della carreggiata stradale esponendosi a reale rischio d’investimento.

Viabilità: sono previste due importanti provvedimenti per la viabilità interna, cioè la introduzione dei sensi unici ed il divieto di sosta alternato lungo le vie minori. Il primo provvedimento garantirà gli spazi adeguati, previsti dal Codice della Strada, ai mezzi in circolazione; le vie minori hanno una larghezza insufficiente a garantire lo scorrere del traffico nelle due direzioni, specie in presenza di veicoli in sosta. Questo sarà un provvedimento poco gradito alla maggioranza dei residenti e villeggianti ma, indubbiamente, efficace ai fini della sicurezza delle persone.  Il divieto di sosta alternato lungo le vie minori, oltre a garantire sufficiente spazio alle auto in transito ed alla contemporanea presenza dei pedoni, sarà utile per consentire il regolare passaggio delle spazzatrici meccaniche, attualmente impossibilitate a svolgere il compito assegnato a causa della costante presenza di auto sui due lati delle strade.

Servizio Bancomat: come noto al Lido di Tarquinia è presente soltanto lo sportello Bancoposta presso l’Ufficio postale di viale Andrea Doria, da anni, residenti, villeggianti, operatori commerciali lamentano questa anacronistica mancanza in un centro residenziale popolato da migliaia di persone durante la stagione estiva. Non avere punti di prelievo obbliga le persone a tenere liquidità in casa oltre le ordinarie necessità oppure a salire presso il centro cittadino per effettuare i prelievi. A tale riguardo il Sindaco Mencarini in persona si sta prodigando per ottenere la apertura di uno sportello bancomat al Lido ma ad oggi non ha ottenuto adesioni concrete.

Assolidi ha sollecitato la attenzione della Amministrazione sul tema della apertura di una idonea seconda strada di accesso che consenta rapidi deflussi veicolari specialmente in occasione degli eventi che si svolgono al Lido ma anche nelle congestionate giornate estive. A tale riguardo Assolidi ha proposto una soluzione che prevede l’adeguamento della strada “Mandrione delle Saline” con una deviazione del tracciato stradale che liberi l’intera area archeologica di Gravisca che, nel tempo potrebbe ricevere l’adeguata valorizzazione ai fini della fruibilità turistica e degli studi storici. Dalla strada del Mandrione, attraverso l’apertura di un breve tratto stradale, sarebbe possibile raggiungere il Borgo delle Saline evitando il transito sulla attuale strada d’accesso che potrebbe divenire pista ciclabile e pedonale a servizio dell’Oasi.

Al termine della riunione Assolidi ha espresso un sincero ringraziamento ai rappresentanti della Amministrazione per le iniziative illustrate che fanno prefigurare un futuro di ripresa per il litorale ed anche per la attenzione prestata alle proposte ed ai suggerimenti avanzate dalla delegazione durante l’incontro.

Commenti

commenti