app telefono

App! Farsi riconoscere (Rubrica a cura di Giovanna Montano)

9 febbraio 2018

Le 5 applicazioni per smartphone, per avere sempre a portata di mano arte, libri e musica.
Queste 5 App per il riconoscimento saranno la vostra droga quotidiana.

Shazam è stata la prima App a correre in soccorso della nostra curiosità. Basta un tocco e qualsiasi melodia viene catalogata, riconosciuta e denominata. Il nostro Sarabanda tascabile!

Ma, ahimè, non è solo la musica a ‘sfuggirci di testa’, a volte. Per fortuna qualche cervellone ha ben pensato di risolvere i nostri piccoli intoppi quotidiani. Di seguito le 5 App di riconoscimento da tenere sempre a portata di… mano!

La prima App di cui vogliamo parlarvi è ASAP 54. La brasiliana Daniela Cecilio corre in soccorso di tutte le Fashion Victim. Grazie ad un particolare algoritmo, solo tramite una semplice foto, sarà possibile riconoscere un capo d’abbigliamento. Un semplice click e conoscerete il nome dello stylist che realizzato abito. Saprete sempre dove e come acquistare i vostri capi preferiti!

Ma parliamo di BlippaAR. Gli oggetti, grazie alla realtà aumentata, vengono ‘blippati’ dalla fotocamera e riconosciuti. la nuova versione ha incorporato anche il riconoscimento facciale. Più di 70mila volti di personaggi famosi possono essere riconosciuti. Gli utenti, inoltre, potranno inserire anche i loro. Niente potrà sfuggire al vostro ‘blip’.Instabook è l’applicazione di Android Developers che permette di risalire, da una semplice frase (o parte di essa), al libro ed il suo autore.

Quante volte leggiamo frasi sui social che non sappiamo a chi appartengono? Spacciarsi per scrittori e poeti sarà sempre più difficile.Prendete un cellulare, puntatelo su un’opera d’arte e scoprite chi è l’autore. Ma non solo. Vi verrà indicata anche la biografia dell’artista e il prezzo di mercato dell’opera. Questa è Magnus. Dedicata a coloro che mangiano Pane e Arte ogni giorno!Dulcis in fundo, pollici verde di tutto il mondo, per voi c’è Pl@ntNet. Le piante non avranno più segreti per voi. Non dovrete nemmeno più sforzarvi di ricordare il nome dell’ Amaranthus retroflexus. Basterà scattargli una foto e l’App farà il resto.

Meglio di così? C’è solo la memoria. Allenatela.

Commenti

commenti