angeloni fabio01

Angeloni: “Giunta Cozzolino: La più sprovveduta – o la più sfigata – del mondo”

11 settembre 2016

“La giunta Cozzolino ha poco e niente a che spartire con i Cinquestelle. Diversi fatti e atti amminisrativi lo dimostrano. A metterli insieme sembra davvero di essere di fronte al furto del marchio di Beppe Grillo.

Stipendi dei Dirigenti

Sulla spinta dei vertici, Raggi ha appena stabilito il tetto degli 80 mila euro per i dirigenti. Cozzolino non solo non ne ha mai voluto parlare, ma si è fin qui rifiutato di pubblicare le cifre dei suoi dirigenti: 100 mila e ben oltre. Fino ai 150 mila euro di Micchi (HCS autorizzato a chiedere tripli rimborsi spese. E sul sito ufficiale del Comune niente dati aggiornati. Al massimo qualche cifra dell’anno precedente incompleta e distorta

Stipendi degli Assessori

L’assessore è diventato una professione per chi un lavoro non ce l’aveva. Basta guardare le denunce dei redditi di almeno tre di loro prima e dopo l’incarico. Alla proposta di diminuire il loro stipendio e di devolvere gli assegni dei consiglieri comunali la Giunta Cozzolino ha risposto picche. Non hanno tirato fuori un euro

Differenziata
Boh? Omissioni e ritardi. Nulla di fatto il 27 mesi. Così quello che doveva essere il cavallo di battaglia dell’assessore Manuedda è diventato la sua caporetto. Nel frattempo la città ha sempre rischiato di finire sommersa dai sacchetti per la mancanza di trattamento dei rifiuti spediti a Viterbo e un p’ dovunque. Nel frattempo la tariffa è aumentata

Ambiente

Prima tuoni e fulmini contro l’Enel. Poi sono arrivati i soldi. Sta di fatto che hanno indebitato la città di 7 milioni da restituire entro il 2023. Nel frattempo il fumo delle centrali è scomparso da facebook dove prima veniva postato con assiduità… ma non dal cielo. Qui per altro è in arrivo lo scarico del nuovo forno crematorio autorizzato dalla giunta a 5 stelle. Brucerà 2000 salme l’anno contro un fabbisogno cittadino di circa 80.

Tasse

Con l’avvento dei 5 Stelle la famiglia media ha avuto un aumento di 100 euro al mese di tasse ed imposte (1300 l’anno per l’esattezza). Nel frattempo il deficit delle partecipate è aumentato (di almeno 12 milioni), le speranze dei creditori di recuperare i crediti si sono drasticamente ridotte (con la richiesta di concordato in bianco) e dopo ben 27 mesi il piano industriale per la riorganizzazione e non è ancora partito. Se era questa la “decrescita felice”…

Sgr

La misteriosa sigla vuol dire che sarà una società a gestire il patrimonio del comune: terreni, ex caserme, beni una volta appartenuti al demanio…. Tutto.
Il Comune conserverà il 51 per cento in una partecipazione esclusivamente finanziaria. Vale a dire che deciderà tutto (questo dice la legge) la SGR in piena autonomia, compreso come e cosa costruire e attraverso procedure agevolate. Tanto per cominciare il discutibilissimo albergo da 300 camere alla Fiumaretta, sulla palude di catrame dei vecchi depositi di nafta e a due passi dal depuratore.
Fin qui potrebbe essere anche una trovata a Cinque stelle. Se nonché è la componente NO COKE a sentirsi giustamente tradita. Indovinate chi si aggiudica il bando ? Namira, unica partecipante una società legata alla famiglia Scaroni, “il nemico numero uno”, proprio colui che quando era Ad dell’Enel portò il carbone a Civitavecchia. E per fare una simile frittata ci voleva solo una giunta No coke. La più sprovveduta – o la più sfigata – del mondo”.

Lo ha comunicato Fabio Angeloni, Polo Democratico.

 

Commenti

commenti