000dangelo

Andrea D’Angelo è il candidato sindaco di Forza Italia

20 marzo 2014

Il candidato alla carica di sindaco di Civitavecchia per Forza Italia sarà Andrea D’Angelo, quarantenne, civitavecchiese, coniugato e padre di quattro figli, laureato in economia e commercio alla Luiss di Roma, imprenditore nel settore dei servizi.  Ad annunciarlo è il senatore Claudio Fazzone, coordinatore regionale di Forza Italia nel Lazio.

“La scelta -aggiunge il sen. Fazzone-  è frutto di un lungo e articolato confronto all’interno del Movimento politico che ho la responsabiltà di guidare nella nostra Regione. L’obiettivo che ci siamo posti a Civitavecchia come in tutti i Comuni del Lazio dove si andrà al voto nel mese di maggio è quello di individuare un candidato competente e legato al suo territorio,  in grado di rappresentare gli ideali e le ragioni del centrodestra avendo sempre come prospettiva quella di unire tutte le forze moderate e concretamente innovatrici. Per questo, tiene a sottolineare  il sen. Fazzone,  ho chiesto al nostro candidato di lavorare da subito per ampliare il consenso sociale e poltico attorno alla sua designazione. Il programma di Forza Italia, del suo candidato e della coalizione politica che lo sosterrà dovranno porre al centro del loro programma un serio impegno per sviluppare nella città nuove opportunità di crescita economica e di benessere sociale condizioni indipensabili per restituire speranza alle famiglie di Civitavecchia e in particolare ai giovani oggi profondamente delusi dalla politica delle promesse e delle chiacchiere e dunque tentati a disertare le urne. A loro soprattutto, ai giovani di Civitavecchia,  noi da oggi dedicheremo ogni sforzo e ogni attenzione. Per Forza Italia e per l’intero centrodestra le elezioni amministrative di Civitavecchia rappresentano un nuovo inizio per rilanciare un’area politica che da questa città e da questo territorio ha sempre ricevuto ampi consensi che non sempre si sono tuttavia tradotti in un progetto al servizio di Civitavecchia e di chi ci aveva dato con il voto la propria fiducia. E’ giunto ora il momento, conclude il sen. Fazzone, di conquistarci di nuovo questa fiducia e di onorarla con i fatti, fino in fondo”.

Commenti

commenti