cup san paolo

ZINGARETTI INAUGURA CUP OSPEDALE SAN PAOLO DI CIVITAVECCHIA

27 febbraio 2017

Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, inaugura il Cup dell’Ospedale San Paolo di Civitavecchia. La nuova struttura si inserisce all’interno del piano di ristrutturazione e ampliamento del presidio ospedaliero.

All’inaugurazione di venerdì 24 febbraio il Presidente ha tagliato in nastro augurale alla presenza del Direttore generale della Asl Roma 4 e del Sindaco di Civitavecchia. Quintavalle ha ringraziato tutti gli artefici del progetto di riqualificazione, la Dottoressa Rita Caputo che ha seguito la parte informatica che ha reso il CUP all’avanguardia, l’Associazione Volontari Ospedalieri, il personale che ha eseguito i lavori, la ditta che ha fornito gli arredi e la Conad che ha contribuito con arredi e schermi. Il Sindaco Cozzolino ha ringraziato il Direttore Generale per aver portato un servizio al cittadino utile e moderno, che consentirà l’abbattimento delle code e il comfort degli utenti che potranno finalmente accedere ai servizi sanitari in un’ ambiente comodo e sicuro. Il Presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha ricordato che la Sanità del Lazio si sta rialzando, e che interventi positivi come questo sono il segnale che si sta lavorando concretamente per ricostruire una sanità ferita, che gli sforzi fatti stanno portando a concreti risultati di crescita, miglioramento e rinascita.

L’opera, che ha ricevuto un finanziamento di 142mila euro è stata costruita grazie al riutilizzo della ex camera calda del vecchio Pronto Soccorso (dove sono stati effettuati interventi di edilizia e impiantistica)  in un’ area dell’ospedale senza essere di intralcio alle attività sanitarie ospedaliere.

Il Cup può contare di un accesso esterno indipendente con una superficie di circa 95 mq complessivi.

Presso il nuovo CUP dell’Ospedale San Paolo di Civitavecchia sarà in funzione un sistema intelligente per la gestione dei servizi di accoglienza, denominato TUPASSI, che verrà, successivamente, installato anche  presso gli sportelli dedicati alla gestione delle prestazioni di laboratorio analisi. Il sistema consente di ridurre  le code agli sportelli sostituendo il tradizionale numero progressivo con l’orario in cui  il cittadino  verrà preso in  carico presso lo sportello.

I cittadini, attraverso questa nuova modalità di gestione dell’accoglienza, possono evitare di fare la coda e presentarsi allo sportello quando è il loro turno sia nel caso che abbiano preso il biglietto presso il totem sia che abbiano prenotato attraverso strumenti telematici.
E’ infatti possibile prenotare il proprio turno  attraverso il sito istituzionale – www.aslroma4.it – o utilizzare un’ apposita APP. Gli utenti che si presenteranno in ritardo non perderanno la prenotazione e, dopo aver confermato la loro presenza al totem (check in), verranno  presto chiamati allo sportello. Il sistema TUPASSI verrà, successivamente, integrato con la procedura che gestisce il CUP – Re CUP- e consentirà di prenotare sia la prestazione che  l’accesso allo sportello.
E’ inoltre possibile evitare ogni tipo di coda e recarsi direttamente presso l’ambulatorio  utilizzando il sistema  PagoPA. L’azienda  ha attivato,  dal 14 novembre 2016, il servizio PagaOnline, che permette ai cittadini di effettuare pagamenti attraverso  strumenti elettronici, con il duplice obiettivo di ridurre le code agli sportelli e garantire la possibilità di effettuare il pagamento del ticket in qualsiasi momento. Per le prestazioni sanitarie prenotate attraverso il ReCUP, erogate sia in regime Servizio Sanitario Nazionale, sia in regime di Attività Libero Professionale Intramoenia, i cittadini possono, oltre al tradizionale pagamento presso le casse dei vari CUP (Centri Unici di Prenotazione), eseguire pagamenti, visualizzare un pagamento effettuato e scaricare la ricevuta on line.
Chi prenota le prestazioni tramite call center Recup (numero verde 80.33.33), potrà richiedere all’operatore i codici di pagamento da utilizzare sul sito www.pagaonline.regione.lazio.it.  PagoPA se utilizzato in concomitanza alla prenotazione telefonica al Call Center Regionale consente  al cittadino di prenotare, pagare le prestazioni e recarsi direttamente presso l’ambulatorio  per  effettuare la prestazione, senza più fare la fila presso gli sportelli CUP.

 

Commenti

commenti