“Adelphia, la Cittadella della Fratellanza” compie 17 anni.. con grandi progetti per il futuro

3 gennaio 2014

L’anniversario del centro di Tuscania è un grande ed importante appuntamento per Mondo Nuovo che non solo festeggia i 17 anni di “Adelphia”, ma rinnova l’importante progetto che su questa struttura è nato 10 anni fa e che ora sta incominciando a mettere le basi per la realizzazione. In una vecchia foto, la prima fatta non appena aquistata questa struttura, “Adelphia” si chiamava “Podere Fontanile”, un vecchio casale in località Poggio Martino nel comune di Tuscania. Nasce così, 17 anni fa, la “Cittadella della Fratellanza”, un’avventura per Mondo Nuovo che dopo aver già aperto 6 centri in tutta Italia riesce ad acquistare un casale rurale con 20 ettari di terra che è divenuto, da subito, simbolo di quella immensa speranza che è il cuore della Comunità. Non un centro di recupero per tossicodipendenti, ma la casa di tutti coloro che sono caduti nelle maglie della sofferenza umana. Ed è proprio questo sogno, nato in quel freddo Gennaio del 1997, che finalmente sta prendendo vita. Lo scorso anno, con la maggioranza dei voti il consiglio comunale di Tuscania ha approvato il progetto di ampliamento e realizzazione di tutte le nuove strutture di “Adelphia”. Dalla zona abitativa, capace di ospitare oltre 50 persone, ai laboratori, dal campo di calcio regolamentare con spogliatoi e campi di calcetto alle strutture lavorative, e molto altro ancora. Ecco perché domani sarà una festa importante, con la speranza concreta che per i 18 anni di questo centro la prima “Nuova” pietra sia già stata posata. La festa si aprirà alle ore 9,30 con gli inni nazionali e il tradizionale alzabandiera, a seguire la solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da Don Ugo Falisiedi di Tuscania e l’intervento del nostro fondatore, Alessandro Diottasi. Si chiuderà con un buffet preparato con amore e professionalità dai ragazzi di Mondo Nuovo.

Commenti

commenti