ranucci daverio cardia

Accademia Tarquinia Musica, un successo Master Class 2016

9 settembre 2016

70 ragazzi, 100 ore di lezioni, 10 concerti, i numeri della prima edizione dell’evento organizzato dall’Accademia Tarquinia Musica.

Oltre 70 ragazzi di varie regioni italiane e da Russia, Polonia ed Estonia; 100 ore di lezioni con docenti di conservatorio e concertisti; 10 concerti: sono i numeri della prima edizione di Master Class 2016, la settimana di corsi di alto perfezionamento musicale e performance live organizzata dall’Accademia Tarquinia Musica, che ha trasformato la città etrusca in un grande auditorium. «Un’esperienza straordinaria per l’Accademia e per i giovani. – sottolinea il presidente Roberta Ranucci – Siamo stati contagiati dall’entusiasmo dei ragazzi, che hanno vissuto tutti i giorni a stretto contatto, scambiandosi esperienze, impressioni e opinioni. Sono nate collaborazioni artistiche e amicizie, il tutto nel nome della musica. È stato bello vedere i concerti sempre seguitissimi ed è stato altrettanto bello ricevere attesti di stima da parte delle istituzioni, con le lodi del sindaco Mauro Mazzola e dell’assessore Sandro Celli, e di tanti cittadini tarquiniesi che non si aspettavano questo tipo di evento. Ringrazio l’Amministrazione nelle figure del sindaco Mazzola e dell’assessore Celli, il dirigente scolastico Dilva Boem, per aver messo a disposizione le scuole, e il presidente della STAS Alessandra Sileoni, per aver aperto le porte della sala Sacchetti, e alla Curia Vescovile che, come di consueto, ci ha ospitato nella chiesa di San Pancrazio». «Tra le tante sorprese di questa full immersion musicale, – dichiara il direttore artistico Giovanni Lorenzo Cardia – la presenza dello storico dell’arte Philippe Daverio che ha assistito a uno dei concerti, congratulandosi con l’Accademia per la sua attività, proponendo per il futuro delle collaborazioni artistiche. Ringrazio tutti i docenti che si sono messi a disposizione lavorando a strettissimo contatto con i ragazzi». Conclusa l’estate per l’Accademia Tarquinia Musica è tempo di guardare all’anno 2016/2017, con l’inizio dei nuovi corsi. Anche quest’anno sono previste novità, che arricchiranno ancora di più l’offerta didattica. «Nelle prossime settimane, comunicheremo tutte le informazioni per frequentare i nostri corsi accademici tenuti da docenti di conservatorio. – conclude il presidente Ranucci – Ci saranno tante sorprese, per dare un’offerta formativa sempre innovativa, come l’apertura delle nuove classi di violoncello e fagotto. Confermate tutti gli altri corsi, tra cui quello di canto con la docente Chiara Chialli, visto il successo ottenuto nell’anno precedente».

 

Commenti

commenti